Crowdfunding per l’associazione Patatrac

L’associazione Patatrac organizza un evento di crowdfunding per avere il contributo dela comunità e realizzare obiettivi importanti.

L’associazione Patatrac

Il 25 settembre alle ore 19:30 in via sant’Andrea ad Aversa, presso lo Snodo Hub cittadino, si è tenuto l’aperitivo solidale Patatrac, un evento di crowdfunding promosso dall’Associazione di Promozione Sociale Patatrac, con lo scopo di combattere la dispersione scolastica sul territorio, di promuovere solidarietà, inclusione e parità nell’agro-aversano. L’ associazione è attiva da ben 10 anni promuovendo l’integrazione giovanile e tre anni fa ha aperto il progetto ReactAversa (Reti per Educare gli Adolescenti attraverso la Comunità e il Territorio), riunendo il cuore dell’associazione nello Snodo, un luogo che rappresenta un punto di riferimento per ragazzi, studenti, famiglie e per servizi sociali a titolo completamente gratuito. L’associazione è una connessione tra enti-locali e famiglie, che offre un sostegno per i ragazzi in difficoltà, un punto dove studiare e avere scambi interculturali.

L’evento del crowdfunding

L’associazione ha chiamato a raccolta le famiglie e gli enti cittadini per dare un contributo finanziario con lo scopo di realizzare obiettivi importanti: continuare le attività di SNODO per l’anno accademico 2021-2022, acquistare un pulmino indipendente per offrire un servizio di trasporto alle famiglie e infine accogliere persone con disabilità grazie alla predisposizione di un bagno per disabili. La piattaforma utilizzata per il crowdfunding è Eppela, dove si può cercare l’associazione e fare una donazione a piacere.

All’evento erano presenti vari enti locali, il Sindaco, la preside della scuola media G. Parente, due professoresse della scuola Pascoli che hanno dato il loro contributo all’associazione, era presente inoltre il rappresentante di We World Onlus da cui il progetto REACT è stato finanziato. La presidente Lucia ha presentato l’associazione e i vari punti della raccolta fondi, a rendere la presentazione speciale è stato l’intervento del giovane Vincenzo, primo iscritto al progetto che ha raccontato la sua esperienza con le volontarie e come il percorso fatto insieme all’associazione lo abbia aiutato ad affrontare vari problemi della sua vita.

Lo scopo dell’evento, oltre a quello del crowdfunding, è stato quello di promuovere un miglioramento sul territorio attraverso la collaborazione tra le varie realtà e il terzo settore. L’evento si è concluso poi con  l’apertura di un aperitivo a la possibilità di chiacchierare con i vari ospiti, convivialità, ospitalità, supporto, e sostegno sociale hanno rappresentato lo spirito della serata che fatto capire quanto ancora si cerchi di migliorare situazioni problematiche all’interno del territorio. L’associazione rimane un punto importante per i giovani coinvolti nella dispersione scolastica e da dinamiche di abbandono sociale, che li mettono automaticamente in condizioni di svantaggio, con progetti e voglia di crescere c’è bisogno di un contributo importante per una causa più grande. 

 

Foto di Marcello Affuso

Chi è Giuliana Aversano

Ciao a tutti! sono Giuliana, ho 22 anni e scrivere è l'unico modo che mi permette di comunicare con il mondo.

Vedi tutti gli articoli di Giuliana Aversano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *