Qual è fiume più lungo al mondo? Il dibattito tra il Nilo e il Rio delle Amazzoni

Il fiume più lungo al mondo

Quale è il fiume più lungo al mondo? Il grande dibattito tra i naturalisti e lo scontro tra il Nilo in Africa e il Rio delle Amazzoni in Sud America

Qual è il fiume più lungo del mondo? Questa è una delle domande che molto spesso i bambini delle scuole elementari chiedono ai genitori o ai propri insegnanti.
In realtà la risposta può creare delle contese tra chi afferma che si tratti del Nilo in Africa o del Rio delle Amazzoni in Sud America.

Il fiume Nilo e la sua sorgente, uno dei misteri della natura

Nel caso del fiume Nilo si tratta di uno dei più noti nella storia dell’umanità grazie al suo fango ( il limo) che,  durante le inondazioni, permette al terreno di essere fertilizzato. Proprio per questo motivo la civiltà egizia nacque sulle sue sponde, grazie alle acque fresche che ancora oggi attraversano il deserto.

Il Nilo si divide in due piccoli fiume che confluiscono a Khartoum, nell’attuale Sudan. Il primo è il “Nilo Azzurro”, un fiume emissario del Lago Tana, situato nel cuore dell’Etiopia; poi abbiamo il “Nilo Bianco” che nasce nel Lago Vittoria in Uganda, ma tale distesa d’acqua è alimentata da immissari (torrenti e fiumi che entrano nel lago) che complicano la ricerca della vera sorgente. Quindi nel bacino idrografico ci sono l’Egitto, il Sudan, il Sud Sudan, l’Uganda e l’Etiopia ma si devono aggiungere anche il Burundi, Ruanda a la Repubblica Democratica del Congo. Al momento l’Enciclopedia Britannica attesta che la lunghezza del fiume è di 6690 km.

Il Rio delle Amazzoni, la sorgente peruviana secondo Guido Gelli e il suo team

Molto diverso è il caso del Rio delle Amazzoni, il fiume che attraversa la foresta amazzonica. La sorgente si troverebbe sul monte Nevado Mismi in Perù (secondo uno studio del ricercatore brasiliano Guido Gelli) per poi scendere dalle Ande e attraversare il confine tra Perù, Colombia e Brasile fino all’oceano Atlantico. Questi sono i tre stati che si trovano nel suo bacino idrografico ma bisogna aggiungere anche la Bolivia, il Venezuela e l’Ecuador. L’originaria lunghezza era 6400 km ma, secondo recenti studi condotti da naturalisti brasiliani e peruviani, il Rio delle Amazzoni avrebbe una dimensione maggiore.

La spedizione del naturalista Guido Gelli dell’Istituto Brasiliano di Geografia e Statistica aveva calcolato ben 6,800 km. Il quotidiano britannico BBC diede la notizia nel lontano 2007.
Nonostante sia ancora acceso il dibattito sulla reale lunghezza, il Rio delle Amazzoni può vantare un record in merito alla quantità d’acqua trasportata fino all’oceano, si tratta di 175.000 m^3/s, come riportato da Miti e Misteri, contro il Nilo che trasporta soltanto 2830 m^3/s.

Il terzo fiume più lungo al mondo, il caso del Mississippi-Missouri-Jefferson in Nord America

Ancora più problematico è lo studio del fiume Mississippi, che assieme al Missouri e allo Jefferson, rappresenta il terzo fiume più grande del mondo. Il Mississippi nasce nello stato del  Minnesota, scorre vicino la città di Minneapolis e incontra il Missouri al confine tra l’omonimo stato e l’Illinois, per poi passare per l’Arkansas e sfociare nel Golfo del Messico in Louisiana, nei pressi di New Orleans. Per quanto riguarda il Missouri (che sgorga in Montana), esso raccoglie diversi affluenti come lo Yellowstone, il Jefferson, lo Cheyenne e il Platte. La sua lunghezza è attualmente stimata a 5970 km.

Al momento è ancora aperto il dibattito su quale sia il fiume più lungo del mondo ma ciò non importa. Questo fa capire la forza della Natura:  l’umanità non può superarla ma deve imparare ad ammirarla in tutto il suo splendore.

Fonte immagine di copertina: Pixabay

About Salvatore Iaconis

Nato nel 1999 a Napoli e iscritto al corso di laurea di Lettere Moderne all’Università Federico II di Napoli. Iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Campania dal 26 gennaio 2021. Grande amante della lettura dai classici della tradizione fino ai best-sellers più recenti, appassionato di cinema in tutte le sue forme nonché di teatro, storia, arte e filosofia.

View all posts by Salvatore Iaconis →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *