Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Invidia, madre di tutti i mali

Madre di tutti i mali, l’invidia è un sentimento che scaturisce dal desiderio di possedere qualcosa che non abbiamo, che desideriamo.      

L’invidia può dirsi un sentimento pericoloso per l’invidioso, il quale si abbandona al desiderio di distruggere l’altro. Essa nasce da un senso di impotenza, di inadeguatezza che si prova rispetto agli altri. Secondo la psicoanalista Melanie Klein, questo sentimento emergerebbe già nei primi sei mesi di vita, quando il bambino dipende dal seno materno come referente assoluto, ancor prima di conoscere la madre come figura globale. Questa sensazione di dipendenza genererebbe aggressività e, a volte, fantasmi distruttivi. Da adulti si invidia la felicità dell’ altro per ciò possiede e di cui gode. 

È opportuno distinguere l’ invidia da altri sentimenti come la gelosia, l’avidità e il rancore. I segnali rivelatori a riguardo sono diversi:

– si prova fastidio nei confronti di una persona, sebbene non sappiamo individuare le ragioni;  

– si evita di collaborare per non portare benefici all’altro;

– si cercano possibili spiegazioni ai successi degli altri (ad esempio, privilegi sociali);

L’invidia può diventare patologica, comportando la regressione del sentimento al suo stato primordiale, ossia a uno stato fatto di ostilità, avversione, aggressività, odio intenso. L’invidia si origina da una visione distorta della realtà, che conduce a reazioni aggressive sul piano psicologico. 

Gestire l’invidia costruttivamente presuppone riconoscerla ed esprimerla secondo una psicologia positiva, sviluppando la capacità di ironizzarci su, di esaminare i propri pensieri di inferiorità, per capire da dove essi scaturiscano, in modo da conoscerci meglio. A tal proposito, è importate esaminare i propri pensieri di superiorità ed evitare di provocare, a nostra volta, invidia negli altri. L’invidia nasce quando non si hanno prospettive: proviamo a riconoscere le nostre risorse e a spenderle al meglio, evitando di annullarci nell’altro.

L’invidia madre di tutti i peccati- Eroica Fenice 

Print Friendly, PDF & Email