Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Ricomincio dai Libri 2019, al via la sesta edizione

Ricomincio dai Libri 2019, al via la sesta edizione

Al via la sesta edizione di Ricomincio dai libri, rassegna letteraria ormai punto di riferimento per il panorama culturale napoletano. Una manifestazione sempre più ricca e numerosa di eventi, iniziative, dibattiti e presentazioni, che avrà luogo dal 4 al 6 ottobre negli spazi della Fondazione Foqus. Uno splendido esempio di rigenerazione urbana nel cuore dei quartieri spagnoli.

Ricomincio dai libri è stata presentata allo Spazio Nea, presso Via S. Maria di Costantinopoli, in una conferenza che ha visto intervenire numerose personalità e letterati di spicco. Oltre al comitato organizzatore hanno presenziato alla conferenza l’Assessore alle Politiche Sociale del Comune di Napoli, Roberta Gaeta, lo scrittore Pino Imperatore e la presidente della Fondazione Foqus Rachere Furfaro.  

Ricomincio dai Libri 2019: prendiamoci cura

Il tema dell’edizione 2019 è Prendiamoci cura. Un argomento vario e dalle numerose sfaccettature, che vedrà ancora una volta la direzione dello scrittore napoletano Lorenzo Marone. Ricomincio dai libri, dopo la scorsa edizione organizzata presso gli spazi del Museo Archeologico, inizia insomma da dove aveva terminato la sua avventura precedente. Grazie anche al patrocinio del Comune di Napoli e del Ministero dell’Ambiente, la rassegna sarà anche quest’anno ad ingresso gratuito.

«Mai come in questo momento storico e politico che viviamo la parola “cura” assume un valore universale che ognuno di noi, nel suo piccolo, deve esportare. Cura per questo nostro pianeta sempre più sfruttato – dichiara il direttore Lorenzo Marone – , cura per l’altro, per l’estraneo, il bisognoso, l’ultimo, cura per se stessi, per uno sviluppo sempre più forte dell’individuo, cura per le istituzioni (sbeffeggiate a volte dai nostri stessi politici) e per il senso dello Stato, per la cultura, per le scienze e la conoscenza». 

Riferimenti insomma di portata ambientale e sociale per quest’edizione di Ricomincio dai Libri. Una rassegna che tiene quindi sempre più conto del valore di collante sociale che può avere la letteratura. In un’epoca ormai segnata dall’individualismo e dall’egocentrismo, iniziative come queste aiutano a sensibilizzare e ad aggregare le persone su temi di interesse generale. L’ambiente e il rispetto per l’altro, per il diverso, saranno dunque tematiche centrale di quest’anno.

Associazioni e comitati anche questa volta saranno centrali nel corso dell’edizione. Ricomincio dai libri nasce infatti nel 2014, grazie alla collaborazione di tre associazioni: La Bottega delle parole, Librincircolo e Arenadiana, più il contributo fondamentale del Forum delle Associazioni e del Comune di San Giorgio a Cremano. Ad oggi, dopo cinque anni di intensa attività, Ricomincio dai libri si è ormai imposta come un punto di riferimento per un territorio, quello napoletano, che è sì culturalmente ricco, ma che troppo spesso è penalizzato dall’assenza o dalla scarsa pubblicità di iniziative dal grande spessore artistico e letterario.

Nell’anno della sua scomparsa, non poteva poi mancare l’omaggio allo scrittore e filosofo Luciano De Crescenzo. Le sale della fondazione Foqus prenderanno infatti i nomi dei personaggi e dei condomini del film “Così parlò Bellavista”, mentre sabato 5 ottobre si terrà un incontro dedicato a De Crescenzo a cura di Pino Imperatore.

Fonte immagine: https://www.facebook.com/events/373918739949984/

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi