Seguici e condividi:

Eroica Fenice

LO SPARO NELLA NOTTE, un libro di Riccardo Rosa

LO SPARO NELLA NOTTE, un libro di Riccardo Rosa

Lo sparo nella notte. Sulla morte di Davide Bifolco, ucciso da un carabiniere è il libro scritto da Riccardo Rosa e edito da Napoli Monitor, con la copertina timbrata a mano dai famosi artisti partenopei cyop&kaf.

Il libro apre al lettore una finestra sulla vicenda e suoi luoghi dove, purtroppo, ha perso la vita Davide Bifolco, il giovane non ancora diciassettenne morto per mano del carabiniere Giovanni Macchiarolo.

Lo sparo nella notte non è solo il racconto di quel tragico episodio, è anche il racconto delle storie di chi vive il Rione Traiano, di chi è nato e cresciunto int’ ‘o rione.

La pubblicazione è una preziosa testimonianza non solo su ciò che accadde, ma è anche soprattutto un documento che descrive il luogo in cui morì Davide Bifolco. Il libro sarebbe risultato una banale ricostruzione dei fatti senza le pagine dove viene messo a nudo il Rione Traiano.

Riccardo Rosa ha seguito il caso fin dall’inizio. Lo sparo nella notte è frutto di una ricerca meticolosa che ha portato il narratore ad incontrare i protagonisti del suo racconto.

Il libro è una profonda testimonianza delle vicende che ruotano attorno alla vita di Davide Bifolco purtroppo spenta nella notte del 5 settembre 2014. I racconti di chi vive là, fanno capire al lettore che la tragedia è figlia di quei luoghi.

Il narratore è riuscito a raccontare la triste vicenda anche grazie al rapporto costruito con chi ha vissuto il tragico evento in prima persona. La fitta rete di contatti, dai familiari a chi semplicemente abita nel rione, ha dato un grande contributo per la realizzazione del libro.

“Lo sparo nella notte” è composto da quattro capitoli che permettono di percorrere rigo dopo rigo le strade luogo della morte di Davide Bifolco. Il racconto dei fatti è racchiuso nel capitolo denominato “Una notte qualsiasi“, poi c’è “La città, il quartiere, la famiglia“, quello dove il racconto si concentra per definire l’identità dei luoghi. Il terzo, “Altre storie“, è quello dove sono scritti i racconti di chi vive quei luoghi ed in fine “Il processo“.

Riccardo Rosa ha saputo dialogare con i luoghi e i protagonisti della triste vicenda, scrivendo soprattutto un’opera che riesce a coinvolgere il lettore.

Print Friendly, PDF & Email