Pizzerie senza glutine Napoli, ecco quali sono le migliori

Pizzerie senza glutine a Napoli e provincia, ecco quali sono le migliori secondo Eroica Fenice

Fino a qualche anno fa, avere una lieve intolleranza al glutine o soffrire di celiachia significava, automaticamente, dover rinunciare a una buona pizza. Nell’ambito della ristorazione, infatti, pochi erano i locali che offrivano cibo gluten free – soprattutto di qualità. Le pizzerie, per “accontentare” il cliente, finivano col servire basi pronte condite al momento o impasti dal sapore pessimo e al limite della masticabilità. Nell’ultimo periodo, però, la domanda è aumentata tantissimo e con essa anche l’attenzione dei pizzaioli verso questo tipo di prodotto: la ricerca sugli impasti, l’utilizzo delle giuste farine, tecniche nuove e prodotti di qualità permettono, ormai, a diversi locali di servire pizze senza glutine ben lievitate, soffici, con grandi alveolature e topping elaborati, che non hanno nulla da invidiare a quelle tradizionali.

Abbiamo selezionato per voi alcune pizzerie senza glutine a Napoli e provincia. Scorri per scoprirle!

IMPORTANTE: Prima di recarsi in una di queste pizzerie, si consiglia di assicurarsi che il prodotto sia 100% senza glutine!

Pizzerie senza glutine a Napoli, le migliori secondo Eroica Fenice:

1. Gino Sorbillo Lievito Madre al Mare

Nella sede di Via Partenope, a due passi dal mare, il re della pizza napoletana Gino Sorbillo sforna pizze senza glutine che non cedono ad alcun compromesso: come da tradizione, il disco di pasta è a ruota di carro, con cornicione basso e poco pronunciato e la parte centrale sottile ed elastica (cosa, quest’ultima, assolutamente non scontata per una pizza gluten free).

2. Pizzeria Starita

Passiamo dal Lungomare a Materdei, quartiere di viva bellezza popolare. La Pizzeria Starita non ha bisogno di presentazioni. Rientra fra le pizzerie Centenarie della città, quindi fra le più antiche di Napoli: apre nel 1901 come cantina con cucina popolare, per poi diventare friggitoria e, poco dopo, pizzeria. Qui, Antonio Starita già da tempo mette a disposizione un’ampia offerta gluten free: dalle pizze gourmet alle più tradizionali, quali la Margherita, la Napoletana S.T.G e la Marinara Starita (a nostro avviso la migliore!). 

3. Pizziaoli Veraci 

Pizzaioli Veraci è fra le pizzerie che dedica maggiore attenzione ai clienti celiaci. Le due sedi – una a via Toledo, l’altro a Fuorigrotta – offrono un’ampissima scelta di prodotti gluten free: dalla frittura alle pizze, fino ai dolci e alle birre commerciali e artigianali. Se siete solo di passaggio, consigliamo di provare le loro ottime frittatine o le tradizionali pizze a portafoglio. Se, invece, vi concedete una sosta più lunga, non potete non assaggiare la Crocchè, con provola affumicata, panna, prosciutto cotto, crocchè di patate gluten free e scaglie di parmigiano, o la Tartufata, con fiordilatte, salsa tartufata “Azienda Capasso”, guanciale pepato di maiale irpino “‘Ciarcia” e riccioli di cacioricotta cilentana. Le pizze che abbiamo provato si segnalano per un impasto molto leggero, profumato e scioglievole al morso, oltreché per topping di ottima qualità. 

4. 10 Diego Vitagliano

La pizza di Diego Vitagliano non ha certo bisogno di presentazioni: il pizzaiolo napoletano, ormai da anni, si è affermato nel settore per la ricerca meticolosa sugli impasti e per lo sperimentalismo dei topping di estrema qualità. Non a caso, nel 2022 le sedi di Bagnoli e Pozzuoli hanno ottenuto il secondo posto nella guida 50 Top Pizza e i Tre spicchi della Guida Pizzerie d’Italia Gambero Rosso. Anche sul fronte senza glutine, Vitagliano dimostra di valere questi riconoscimenti: in tutte e due i locali propone un menù interamente dedicato, con 18 pizze e 2 antipasti. Il disco di pasta è quasi perfetto: fragrante, digeribile, ben colorato, con ampie alveolature e una perfetta calibrazione delle farciture. Fra le pizze da assaggiare assolutamente ci sono la Ragù, con ragù napoletano, straccetti di spezzatino, fior di latte di Agerola, Grana Padano e basilico riccio napoletano, e 4 casi campani, con Caciocavallo podolico, Blu di bufala, Pecorino Carmasciano, fior di latte, pomodorini semidried, basilico riccio napoletano.

5. Fratelli Salvo 

Anche in questo caso, parliamo di una pizzeria d’eccellenza. Il nome dei fratelli Salvo non passa certamente inosservato per coloro che conoscono il mondo della pizza. Nel 2022 la pizzeria di San Giorgio a Cremano ha ottenuto i Tre spicchi della Guida Pizzerie d’Italia, confermandosi fra le pizzerie più premiate del territorio. È proprio nella prima sede, in via Largo Arso, che Francesco e Salvatore Salvo offrono il servizio senza glutine, con un menù di tutto rispetto, che spazia dagli antipasti alle montanare (da provare quella alla Genovese!) fino alle pizze gourmet. Davvero ottima è, per esempio, l’Angus, con pomodori pelati San Marzano Dop, fior di latte di Agerola, mozzarella di bufala campana affumicata, carne di Angus macinata e pepe rosso scuro di Sarawak.

Foto da Pixabay: https://pixabay.com/it/photos/pizza-cucina-pizzeria-cibo-5275191/

A proposito di Davide Traglia

Davide Traglia. 23 anni. Nato a Formia ma casertano d’adozione. Diplomato al liceo classico "Agostino Nifo" di Sessa Aurunca e attualmente iscritto al corso di Laurea Magistrale in Filologia Moderna della "Federico II" di Napoli. I miei libri preferiti sono I Pensieri di Leopardi, La Metamorfosi di Kafka e Siddartha di Hesse. Conosco religiosamente tutte le battute di Jep Gambardella e di Titta Di Girolamo. Da qualche tempo, mi diletto nella scrittura di racconti brevi e riflessioni.

Vedi tutti gli articoli di Davide Traglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.