Giochi di gruppo, perfetti per ogni occasione

giochi di gruppo perfetti per ogni occasione

I giochi di gruppo sono l’attività ideale per intrattenere grandi e piccini durante una festa. Con l’avvicinarsi del periodo natalizio e per i rendez vous davanti all’albero di Natale o a una porzione di struffoli o una fetta di panettone, è essenziale organizzarsi con giochi di gruppo che divertano gli invitati.
Da quelli più impegnativi, come il Risiko, che da anni distrugge amicizie con le sue partite lunghissime ai più semplici, come il gioco delle imitazioni, ecco una selezione dei migliori giochi di gruppi.

Dixit: Un’immagine vale più di mille parole

(Numero giocatori: 3-8, età min. 8 anni, livello di difficoltà: Facile)
Si tratta di un gioco di gruppo di carte illustrate da Marie Cardouat inventato da Jean-Louis Roubira, distribuito in Italia da Asterion Press.
Dixit è un gioco che stuzzica la fantasia e il narratore nascosto nel giocatore. Vengono distribuite 6 carte a testa e un numero di segnalini pari al numero dei giocatori. Una volta per turno, un giocatore designato avrà il ruolo del racconta storie, sceglie una delle sue carte e dice una frase che possa descrivere l’immagine da lui prescelta.
Gli altri giocatori devono scegliere una tra le loro carte che corrisponda alla descrizione enunciata poco prima, le carte vengono raccolte in un mazzetto e posizionate sul tavolo. Tutti i giocatori tranne il narratore scelgono attraverso il segnalino con il numero corrispondente la carta che essi credono sia stata giocata dal narratore.
Viene rivelata qual è la carta giocata dal narratore e tutti coloro che hanno indovinato ricevono 3 punti. Se almeno una persona ha indovinato, anche il narratore riceve tre punti.
È importante che narratore pronunci una frase non troppo palese, ma anche non troppo difficile, perché sia nel caso in cui tutti indovinino la sua carta sia nel caso in cui nessuno la indovini egli non riceve punti mentre gli altri giocatori ricevono due punti. Ogni giocatore, tranne il narratore, prende un punto per ogni giocatore che ha indicato la sua carta.
Il giocatore che per primo arriva a 30 punti vince la partita.
Questo gioco è in grado di risvegliare la fantasia e utilizzare linguaggi segreti in grado da essere compresi solo da alcuni giocatori.

Cosmic Encounter

(Numero giocatori: 2-6, livello di difficoltà: Difficile)
Cosmic Encounter è un gioco di gruppo fantascientifico progettato da “Future Pastimes” (collettivamente Peter Olotka, Jack Kittredge, Bill Eberle e Bill Norton), pubblicato originariamente dalla Eon Products nel 1977.
Ogni giocatore sceglie una specie aliena con un potere unico. L’obiettivo è di stabilire il controllo dell’universo.
Ogni giocatore riceve all’inizio del gioco venti astronavi che piazza sui cinque pianeti del suo “sistema stellare di origine”, un potere alieno e sette carte. Per vincere deve riuscire a fondare cinque colonie su pianeti al di fuori del proprio sistema di origine. Insieme al mazzo di carte da cui i giocatori pescano le proprie e viene preparato anche il mazzo del destino, che serve a decidere il pianeta da attaccare.
Cosmic Encounter è tra i giochi di gruppo che incoraggia l’interazione tra giocatori. Si basa sulla discussione. Le alleanze, ma anche i tradimenti, per questo non può essere considerato un gioco cooperativo puro.

Undercover

(Numero giocatori: indef., età min. 8 anni, Difficoltà: Facile)
Undercover è un gioco di gruppo a cui si può giocare sia online o che offline tramite un’app.
L’obiettivo è scoprire l’identità degli altri giocatori per poter eliminare i tuoi avversari.
L’indizio è una parola segreta. I ruoli possibili possono essere: Civile, un Undercover oppure un Mr.White. Una volta ottenuta la parola segreta, si passa il telefono a tutti i giocatori per permettergli di ottenerla. I civili ricevono la stessa parola, l’Undercover riceve una parola leggermente differente e Mr.White riceve il simbolo ^^. Ogni giocatore, durante il suo turno, deve dare una prima veritiera descrizione della propria parola. Mr. White deve improvvisare. Dopo ogni turno si discute su chi eliminare, Mr. White vince se indovina correttamente la parola dei Civili!

Cards against Humanity

(Numero giocatori: indef., età min. 14 anni, Difficoltà: Facile)
Carte contro l’umanità è un gioco da tavolo basato sul black humor e il sarcasmo dei suoi stessi giocatori. Fa riferimento alla frase Crimini contro l’umanità, in allusione al suo contenuto politicamente scorretto. Il fulcro del gioco è creare uno scambio di battute tra domanda-risposta che faccia divertire i giocatori.
Per iniziare ogni giocatore pesca dieci carte bianche. Viene scelto un “Card Czar”, che gira una carta nera, leggendo ad alta voce la domanda o una frase con uno spazio vuoto al suo interno. Gli altri giocatori rispondono attraverso le frasi segnate sulle carte bianche in loro possesso.
Il Card Czar legge le risposte e condivide ogni combinazione di carte con il gruppo e sceglie la risposta più divertente, chiunque l’abbia giocata riceve un punto magnificenza.
Finito il round il vincitore diventa Card Czar e tutti pescano fino ad avere di nuovo 10 carte bianche.
Esistono molte varianti del gioco. Il gioco sfrutta la licenza Creative Commons ed è attualmente disponibile con licenza Free Download, che ne permette il download e la copia in forma completamente gratuita.

Monopoly

(Numero giocatori: 2-6, età min. 8 anni, Difficoltà: Facile)
Si tratta di un classico gioco da tavolo creato da Elizabeth Magie all’inizio del XX secolo, che è stato pubblicato dalla Parker Brothers nel 1935 e che, a partire dal 1991, è di proprietà della Hasbro.
Il nome di questo gioco di gruppo deriva dal concetto economico di monopolio, il dominio del mercato da parte di un singolo venditore. L’obiettivo è restare l’ultimo giocatori e spingere verso il fallimento tutti gli altri. Per farlo, i giocatori spostano a turno sul tabellone di gioco la propria pedina secondo il risultato del tiro di due dadi, acquistando proprietà terriere, sviluppandole mediante la costruzione, a pagamento, di case ed alberghi, ed incassando le rendite dai giocatori la cui pedina si ferma su una propria casella. 
Monopoli è un classico, uno tra i giochi di gruppo più famosi, ormai distribuito in tutto il mondo. Esistono centinaia di versioni limitate, a fine novembre sarà disponibile la terza edizione del Monopoly Napoli.

 

Immagine di Pixabay.

A proposito di Dana Cappiello

Classe 1991, laureata in Lingue e specializzata in Comunicazione. Ho sempre sentito l’esigenza di esprimermi, impiastricciando colori sui fogli. Quando però i pensieri hanno superato le mie maldestre capacità artistiche, ho iniziato a consumare decine di agende. Parlo molto e nel frattempo guardo serie tv e leggo libri.

Vedi tutti gli articoli di Dana Cappiello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *