Scoprire Napoli giocando: caccia al tesoro al centro storico

di Monica Acito

Scoprire il grande corpo di Napoli in modo insolito? Magari divertendosi anche? Si può fare. Si può esplorare nei modi più disparati, strani e bizzarri, e il 25 giugno sarà possibile scoprire e denudare il corpo della bella Partenope risolvendo enigmi ed indovinelli. L’idea della caccia al tesoro rievoca in ognuno di noi ricordi ancestrali e infantili, solletica il lato giocoso sepolto negli adulti che rappresentiamo e portiamo a spasso con noi. Giacché in questo momento sarebbe altamente banale scomodare Pascoli e il suo fanciullino, ci limiteremo a dire che il gioco non è prerogativa soltanto dei bambini, ma che può sollecitare le facoltà di tutti, coinvolgendo le corde più sensibili e tenere che ci stringono il cuore. Caccia al tesoro nell’ambito della rassegna “Giugno degli eventi 2017” Proprio in occasione della rassegna “Giugno degli eventi 2017“, ideata e organizzata dall’Assessorato Giovani, Politiche Giovanili, Creatività ed Innovazione del Comune di...

Festival Irlandese in sosta alla Mostra d’Oltremare di Napoli

di Adele Migliozzi

Nell’ambito del progetto Napoli Incontra il Mondo, un viaggio itinerante tra cultura, arte, folklore, musica, sapori ed eccellenze di alcuni dei paesi più affascinanti al mondo, anche quest’anno il Festival Irlandese farà tappa alla Mostra d’Oltremare, proiettando un angolo di Irlanda all’interno del suggestivo contesto partenopeo. Per sei giorni, nell’arco di due weekend – dal 30 Giugno al 2 Luglio e dal 7 al 9 Luglio 2017 – sosterà un singolare padiglione interamente dedicato al Festival Irlandese: un percorso tra le tradizioni ed il folklore dell’Isola verde, che consentirà di conoscere la sua storia ma anche la quotidianità presente ed antica del suo popolo; un momento imperdibile per calarsi letteralmente nella singolare cultura celtica, all’insegna della cordialità tipica della popolazione irlandese, che ben si sposa con la spontaneità e calorosità dei napoletani. Gli eventi in programma del Festival Irlandese di Napoli Il programma della manifestazione punterà sulla suggestività di aree...
Angela Iacobucci presenta “Quella garibaldina della sua trisavola”

Angela Iacobucci presenta “Quella garibaldina della sua trisavola”

di Sabrina Goglia

Angela Iacobucci ha presentato al pubblico la sua ultima opera, Quella garibaldina della mia trisavola (2000diciassette edizioni), un tuffo nel controverso periodo del Risorgimento, di cui si conosce ancora ben poco. L’evento, inserito nella III Edizione  della collettiva d’Arte Sinergie diretta da Antonella Botticelli, si è tenuto martedì 20 giugno 2017, alle 17.00, nella Sala Consiliare della Rocca dei Rettori. Un racconto di passioni La presentazione si apre con Elide Apice a far da moderatrice, che ci spiega come i festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia nel 2011 siano stati per la Iacobucci l’occasione per accorgersi di una curiosa riproposizione di nomi e cognomi della sua famiglia nelle cronache dell’epoca e siano dunque stati il motore per una serie di ricerche che hanno portato alla realizzazione del volume pubblicato. La giornalista evidenzia quanto questo libro sia in realtà una “narrazione di passioni”, perché passione è quella espressa dalla Iacobucci nella sua inchiesta storica ma è anche...
Il Mediterranean Pride attraversa Napoli come un’onda

Il Mediterranean Pride attraversa Napoli come un’onda

di Sabrina Goglia

Napoli diventa teatro, sabato 24 giugno, del Mediterranean Pride of Naples, un’iniziativa che ha come scopo la rivendicazione dei diritti delle comunità LGBTQI (Lesbico, Gay, Bisessuale, Transessuale, Intersessuale) presenti sul territorio nazionale e la sensibilizzazione della popolazione italiana per creare insieme un mondo in cui ciascuno si possa sentire libero di amare, di vivere e di esprimere la propria personalità senza essere vittima di discriminazioni di genere. La manifestazione rientra nel programma dell’Onda Pride nazionale, iniziata con il Toscana Pride di Arezzo del 27 maggio, che si concluderà col Salento Pride del 19 agosto, in cui si rievocano i famosi “moti di Stonewall”.  “We are everywhere”fu lo slogan della rivolta scoppiata nel bar gay Stonewall Inn, a New York, nella notte tra il 27 ed il 28 giugno del 1969, tra gruppi di omosessuali e la polizia. Tutto inizia quando la transessuale Sylvia Rivera -pare- gettò una bottiglia contro un poliziotto,...
PedalòNA, una traversata in pedalò per l'ambiente

PedalòNA, una traversata in pedalò per l’ambiente

di Cosimo Di Giacomo

‘A Pedivella e l’Associazione Culturale Habibì domenica 18 giugno si faranno promotrici dell’iniziativa denominata ‘a PedalòNA, con il patrocinio di Cicloverdi FIAB Napoli, Legambiente Campania Onlus e WWF Napoli. La traversata ciclistica sarà effettuata con un pedalò, attraversando le acque del canale di Procida percorrendo i 5Km che separano l’isola flegrea dal Monte di Procida. La Capitaneria di porto ha fin da subito dato il nullaosta nei confronti dell’iniziativa, controllando che tutto procederà senza intoppi ed assicurandosi che le manovre saranno sempre sicure. Gli organizzatori lanciano uno slogan per promuovere la loro PedalòNA «La bicicletta non deve avere ostacoli». Habibì che aveva come luogo di aggregazione ‘a Pedivella, il ciclocafè di piazzetta Nilo a Napoli, è l’associazione che promuove da sempre una mobilità sostenibile ed alternativa, così come chi ha deciso di patrocinare ‘a PedalòNA. Dalle ore sette del mattino, prevedendo una durata di circa tre ore e mezza, i...
Wislawa Szymborska

“End and beginning: meeting Wislawa Szymborska”, il docu-film sulla poetessa Premio Nobel

di Giulia Verruti

«Qui giace come virgola antiquata l’autrice di qualche poesia» Inizia così il film “End and beginning: meeting Wislawa Szymborska” diretto dal regista olandese John Albert Jansen (in polacco, con sottotitoli in italiano) e proiettato ieri sera a Villa Pignatelli nell’ambito del Napoli Teatro Festival. La location suggestiva, con luci soffuse tra il verde del giardino, ha fatto da cornice a questo documentario che nel 2011 ha inaugurato il prestigioso Poetry International Film Festival di Rotterdam e che ha avuto il merito di contribuire alla scoperta di una delle poetesse più celebrate dei nostri tempi, insignita nel 1996 del Premio Nobel per la Letteratura. Wislawa Szymborska e le sue due grandi passioni: la poesia e la politica Nel film di Jansen la Szymborska legge alcune delle sue poesie, incentrate principalmente sui temi che hanno tristemente caratterizzato la storia del Novecento, come la guerra e l’Olocausto. «Ci sono poesie che si vorrebbe non...
San Gaudioso, e La Paranza della Sanità

San Gaudioso e La Paranza della Sanità

di Cosimo Di Giacomo

Dopo circa un anno di lavori, si è concluso il restauro della cripta di San Gaudioso della basilica di Santa Maria della Sanità nonché accesso alle catacombe del Santo. La Paranza con le sue guide dà la possibilità ai visitatori di ammirare ciò che racchiude il cuore di Napoli. Una visita ogni ora, tutti i giorni dalle 10.00 alle 13.00. Il biglietto d’ingresso è valido anche per la visita alle catacombe di San Gennaro.  Costato circa 400 mila euro, il restauro ha interessato tutto il succorpo presente al di sotto del presbiterio della basilica. Da qualche settimana si possono ammirare come rinnovati da nuova luce dagli affreschi nelle nicchie ai marmi policromi che adornano la cripta, dove ha riacquistato la sede la madonna alla quale è intitolata la basilica che spesso viene erroneamente indicata come quella d’O Monacone, San Vincenzo Ferrer. La cripta, già ambiente ipogeo, e le catacombe di...
Renato Quaglia: l'ultimo protagonista delle Conversazioni Cromatiche

Renato Quaglia: l’ultimo protagonista delle Conversazioni Cromatiche

di Carolina Borrelli

Con l’incontro del 13 giugno si è giunti al termine del ciclo di incontri della terza edizione delle Conversazioni Cromatiche su Napoli a cura di Benedetta de Falco. È ancora una volta lei a moderare l’incontro nella sede dell’Intragallery, con la malinconia negli occhi ma già pronta ad annunciare con entusiasmo la ripresa di questa fantastica iniziativa, che nel 2018 vedrà la straordinaria apertura sotto la benedizione di Mauro Felicori, direttore della Reggia di Caserta. L’ospite di un afoso martedì pomeriggio è  Renato Quaglia, famoso per aver ricoperto illustri ruoli nell’ambito della coordinazione delle istituzioni culturali. Davanti ai presenti si figura un uomo dalla voce pacata, che viene annunciato dalla moderatrice come un «appassionato» di Napoli. Ebbene, lui ribatte così: «Non sono appassionato di Napoli, io sono fulminato da Napoli». Eppure, prima del 2008 non avrebbe immaginato di vivere un’esperienza tanto forte. Friulano di origine, ha lavorato a Udine nell’impresa...
Ricomincio dai Libri: la sfida della cultura

Ricomincio dai Libri: la sfida della cultura

di Angela Paone

Ricomincio dai Libri, oltre ad essere la sfida che la cultura lancia al territorio partenopeo, è un format nato nel 2014 dalla sinergia di tre associazioni: La Bottega delle parole, Librincircolo, Arenadiana, alle quali si sono aggiunte in questa edizione Parole Alate e Coop. Soc. SEPOFÀ che, in collaborazione con il Forum delle Associazioni e il Comune di San Giorgio a Cremano, hanno sentito il forte bisogno di valorizzare un territorio culturalmente ricco, ma troppo spesso penalizzato. La Fiera, che si terrà dal 29 settembre al 1 ottobre 2017, vuole essere un trait d’union fra chi fa cultura e chi la ama; essere, insomma, l’anello che lega queste due grandi realtà. Intende partire, quindi, proprio dai libri con lo scopo di giungere a rappresentare, anno dopo anno, un appuntamento fisso per gli amanti delle lettere e delle arti. La sfida di Ricomincio dai Libri non è soltanto culturale, ma soprattutto...

MM lounge restaurant, un’esperienza multisensoriale

di Redazione Eroica Fenice

Un giardino accogliente e confortevole dotato di un piccolo angolo bar e di una mini piscina con un led a parete che proietta una cascata virtuale, simulando il suono del rilassante scroscio; una sala elegante e raffinata in cui è esposta, assieme a tre grandi quadri dalle tonalità vivaci, la ricca varietà di vini e di liquori proposti: per entrambi un design ed un arredamento easy chic, minimal e ricercato, che a tratti rimanda alle atmosfere orientali/zen, dove a prevalere sono i colori caldi e scuri. Una scelta forse voluta per esaltare il contrasto con la luminosità di ciò che più di ogni altra cosa colpisce entrando nel locale, quella che appare come la più bella cartolina mai dipinta: una terrazza sul mare a cui fanno da cornice i colori di un sole che si congeda al termine della giornata, per un’immagine che toglie il fiato. Si presentava così domenica...
Galleria Borbonica

Tra violino e piano, il buio dell’anima alla Galleria Borbonica

di Marcello Affuso

La sirena. Piedi che si affrettano sulla precaria rampa di scale. Urla. Pianto. Terrore. La Galleria Borbonica durante il periodo bellico è stata rifugio e testimonianza del non senso che porta con sé la guerra. Un non senso coperto da spazzatura e detriti fin quando nel 2008, dopo interminabili lavori, che tuttora proseguono, fu riaperta al pubblico e restituita alla comunità grazie a Gianluca Minin ed Enzo De Luzio, che hanno anche fondato l’Associazione Borbonica Sotterranea. Ma al di là dei percorsi, tra cui spiccano quello “speleo” e quello “avventura” a bordo di una zattera, e delle attività pensate per le scuole, questo incredibile luogo, impregnato di vicende, aneddoti e racconti che si nascondono dietro ogni angolo, è diventato ora un importante polo di attrazione culturale. Spettacoli teatrali, rassegne jazz e mostre. Il tufo della Galleria Borbonica non trasuda solo storia ma anche di arte. Forse uno degli esempi più...
Sorrido grazie a te: musica, risate e solidarietà

Sorrido grazie a te: musica, risate e solidarietà al Palapartenope

di Giulia Verruti

È andato in scena ieri, venerdì 9 giugno, al Palapartenope lo spettacolo di beneficenza “Sorrido grazie a te”, organizzato dall’Associazione Alessandro Peluso Onlus, da anni in prima linea per offrire ospitalità e assistenza ai bambini provenienti dalla Bielorussia. La famiglia Peluso ha iniziato questa missione sei anni fa, per volontà di Alessandro che, ammalatosi di leucemia a soli 26 anni, voleva aiutare i bimbi colpiti dalla sua stessa malattia, a causa degli effetti del disastro di Chernobyl. Grazie al fratello Francesco è stato possibile portare avanti questo progetto che prevede, oltre all’accoglienza presso famiglie ospitanti, anche un percorso di remissione per i bambini sottoposti a cure oncologiche. Sorrido grazie a te: una maratona del sorriso con artisti di fama internazionale Per festeggiare i traguardi raggiunti e per finanziare le iniziative dell’associazione, ogni anno si svolge questa “maratona del sorriso”, giunta già alla V edizione, con artisti molto noti in Italia...
Klimt Experience: quando la magia è digitale

Klimt Experience: quando la magia è digitale

di Angela Paone

Dopo il grande successo ottenuto nella sua prima produzione, la Crossmedia Group presenta, alla Reggia di Caserta, la Klimt Experience: una mostra digitale immersiva che si è ufficialmente aperta nel salone dell’Ex Aeronautica Militirare mercoledì 7 giugno. La Klimt experience è dedicata alla vita e alle opere dell’artista viennese Gustav Klimt e sarà ospitata fino al 31 ottobre 2017. Il cuore della mostra è il format immersivo realizzato da Fake Factory ed anche grazie ad una sorta di storytelling con le immagini dell’universo di Klimt. La magia è ottenuta grazie alle multiproiezioni in video mapping e a centinaia di immagini digitalizzate ad alta definizione e la musica di Beethoven ed altri grandi artisti ad accompagnare tutte le sequenze. Protagonisti indiscussi della mostra sono le figure, i paesaggi  e i colori del padre della Secessione viennese, Gustav Klimt. L’obiettivo della Crossmedia Group è quello di scoprire e raccontare l’artista, creando intorno...
GardeNet, una rete di giardini condivisi in Galleria

GardeNet, una rete di giardini condivisi alla Galleria

di Rosaria Limatola

Mercoledì 7 giugno, alla Galleria Principe di Napoli, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione pubblica del progetto GardeNet. Una rete di giardini condivisi. Partito dieci mesi fa (era l’agosto del 2016), esso ha coinvolto una pluralità di giovani professionisti che, in questo periodo relativamente breve, hanno ottenuto già risultati sensibili. Gardenet: l progetto Il progetto GardeNet è nato da un’idea di Simona Panaro e Federica Russillo dell’associazione Agritettura 2.0, che vede come partner i Dipartimenti di Agraria e di Architettura dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, l’Accademia di Belle Arti di Napoli, le associazioni Archintorno, Artèteca, AUSF, Friarielli Ribelli, Parco Sociale Ventaglieri e Punta Corsara. Si tratta del primo progetto selezionato dal Comune di Napoli per il bando nazionale “Meetyoungcities: social innovation e partecipazione per i giovani dei comuni italiani”, promosso da ANCI, IFEL e ANG. Come si può leggere direttamente dal sito, il cui lancio è...
Zzambù: gusto, qualità e parlesia

Zzambù: gusto, qualità e parlesia

di Marcello Affuso

Pizza o hamburger? Ristorantino o pub? Questi sono i dilemmi che attanagliano ogni goloso quando c’è da organizzare una serata mangereccia, specialmente nel fine settimana. Una risposta cerca di darla Zzambù, nuovo tempio del gusto ubicato a Napoli sul lungomare Partenope al civico 9. Da Zzambù, nome quanto mai parlante: infatti non c’è bisogno di scegliere. C’è sia un assortimento di deliziose pizze, firmate Di Matteo, che una vasta di scelta di panini gourmet. Tutto questo in un locale affascinante, sospeso tra il moderno e il classico, intessuto di arte ma anche di tradizione. Il naming trae appunto ispirazione da quello che nasce come un linguaggio sottodialettale, usato dai musicisti partenopei fin dal ‘700: la Parlesia (da ricordare i testi di Pino Daniele nei quali ha inglobato termini di questa vera e propria lingua). L’ispirazione si intuisce anche da un progetto che anima uno dei piatti in menù: i fagioli alla Bungtbangt, omaggio al musicista e...
Napoli Teatro Festival, Battiato in Piazza del Plebiscito

Napoli Teatro Festival, Battiato in Piazza del Plebiscito

di Matteo Pelliccia

Napoli Teatro Festival, Battiato in Piazza del Plebiscito Il Napoli Teatro Festival giunge alla sua decima edizione. Manifestazione che si è aperta ieri sera con il botto. È stato infatti Franco Battiato ad aprire il Festival con Luce del Sud, un concerto gratuito in Piazza del Plebiscito. Quest’anno l’organizzazione è stata affidata alla Fondazione Campania dei Festival, organo della Regione Campania al cui vertice siede Luigi Grispello. Ruggero Cappuccio, noto regista teatrale, è invece a capo della direzione artistica. L’artista partenopeo ha introdotto il live, affermando la sua volontà di un festival popolare non nel senso di facile consenso bensì di crescita interiore. Giacca salmone, occhiali da sole e il solito codino: così Franco Battiato ha accolto la folla di venticinquesima persone ammassate in Piazza del Plebiscito. Una piazza blindata, con barriere, anticarro e transenne, a causa degli attentati che hanno colpito la Gran Bretagna nelle ultime settimane. “La folla di...
La Sfogliacampanella, tra tradizione e originalità

La Sfogliacampanella, tra tradizione e originalità

di Ilaria Iovinella

L’arte della sfogliatella richiede un talento da pochi, è una tecnica antica gelosamente custodita dai napoletani: mai avidi, però, in quanto le permettono di girare l’Italia, farsi conoscere ed amare, in ogni sua veste, dalla classica frolla alla prelibata Sfogliacampanella. Da un’idea di Vincenzo Ferrieri, vive la storia di una riuscita variante della sfogliatella: la Sfogliacampanella, così chiamata proprio per la forma che ricorda quella di una campana, si presenta come una sfogliata riccia all’esterno, ma ripiena all’interno di un gustoso segreto da svelare. Dal punto vendita  “show cooking“ di Sfogliate lab sito in via San Biagio dei Librai, si può assistere dal vivo alla preparazione della Sfogliacampanella che si sceglie di gustare. Qual è allora la specialità di questa bontà da scoprire? Com’è fatta la Sfogliacampanella? Dopo aver diviso il pesante blocco di impasto in tanti più piccoli pezzi, li si lavora per poi posizionarli sui coni convessi d’acciaio,...
Festival della Letteratura

Festival della Letteratura di Salerno: la V edizione

di Roberta Attanasio

Dal 17 al 25 giugno 2017, sarà proposta la V edizione del Festival della Letteratura di Salerno attraverso le figure della direttrice organizzativa Ines Mainieri e del direttore artistico Francesco Durante. La rassegna, in collaborazione con il Salone Internazionale del Libro di Torino e con il Festival delle Generazioni, proporrà incontri culturali, mostre fotografiche, presentazioni, proiezioni cinematografiche, concerti e cicli di letture teatrali. L’edizione del Festival della Letteratura di Salerno, inoltre, ha ricevuto la certificazione europea EFFE Label, una attestazione che ha lo scopo di segnalare l’importanza della manifestazione. Con questo certificato, infatti, si segnalano le manifestazioni artistiche e culturali ritenute tra le più interessanti d’Europa. Lo sfondo nel quale sarà immerso il Festival della Letteratura è, come di consueto la città di Salerno nel suo “cuore”, il centro storico, con i suoi intrichi di strade, vicoli e piazze ed il Festival sarà “suddiviso” in sotto-programmi pensati appositamente per bambini,...