Matteo Pelliccia

0

Cinefilo, musicofilo, mendicante di bellezza, venero Roger Federer come esperienza religiosa.

Articoli di Matteo 19 articoli

Beatles

Sgt Pepper, perché ascoltare il capolavoro dei Beatles

di Matteo Pelliccia

La banda del club dei cuori solitari del sergente Pepper dei Beatles Il 1 giugno del 1967 i Beatles pubblicavano “Sgt. Pepper’s Lonely Heart Club Band”. Il loro ottavo album in cinque anni, il primo vero concept album della storia. Fino ad allora le canzoni venivano pubblicate come singoli o, a volte, raccolte in un album. Il record di lunghezza di un disco all’epoca era detenuto da Bob Dylan con Blonde On Blonde. Il menestrello di Duluth incise ben quattordici tracce in un solo lavoro. Canzoni bellissime, ma ognuna con una propria storia e un proprio universo di riferimento. “Sgt. Pepper’s Lonely Heart Club Band” è un disco speciale perché è stato il primo ad avere un proprio filo conduttore. Più che un prodotto musicale, sembra appartenere al campo della letteratura. Ascoltarlo è come leggere Robinson Crusoe o 1984. E come quando si recensisce un romanzo: non si può che...
Napoli Teatro Festival, Battiato in Piazza del Plebiscito

Napoli Teatro Festival, Battiato in Piazza del Plebiscito

di Matteo Pelliccia

Napoli Teatro Festival, Battiato in Piazza del Plebiscito Il Napoli Teatro Festival giunge alla sua decima edizione. Manifestazione che si è aperta ieri sera con il botto. È stato infatti Franco Battiato ad aprire il Festival con Luce del Sud, un concerto gratuito in Piazza del Plebiscito. Quest’anno l’organizzazione è stata affidata alla Fondazione Campania dei Festival, organo della Regione Campania al cui vertice siede Luigi Grispello. Ruggero Cappuccio, noto regista teatrale, è invece a capo della direzione artistica. L’artista partenopeo ha introdotto il live, affermando la sua volontà di un festival popolare non nel senso di facile consenso bensì di crescita interiore. Giacca salmone, occhiali da sole e il solito codino: così Franco Battiato ha accolto la folla di venticinquesima persone ammassate in Piazza del Plebiscito. Una piazza blindata, con barriere, anticarro e transenne, a causa degli attentati che hanno colpito la Gran Bretagna nelle ultime settimane. “La folla di...
Napoli, ritorno al Futuro Remoto

Napoli, ritorno al Futuro Remoto

di Matteo Pelliccia

Una festa di scienza, tecnologia, innovazione, arte e cultura. Torna, per la 31esima edizione, “Futuro Remoto”, viaggio tra scienza e fantascienza organizzato da Città della Scienza. Una quattro giorni che vedrà protagonista la città di Napoli tra il 25 e il 28 maggio. Piazza del Plebiscito verrà arricchita con una serie di eventi, convegni, dibattiti e seminari volti a far conoscere le nuove frontiere della ricerca scientifica e tecnologica. Mai come quest’anno la manifestazione, appena insignita della seconda medaglia consecutiva ricevuta dal Presidente della Repubblica, ha un’agenda particolarmente ricca. Futuro remoto ha un calendario che prevede 100 incontri con ospiti internazionali, esperti e ricercatori, e 10.000 dimostrazioni ed esperimenti in programma. Il tema è comune, ed è quello delle “Connessioni”, ma la declinazione dell’argomento è estremamente variegata. La programmazione è poi affidata a una miriade di enti, tra cui veri e propri fiori all’occhiello. Futuro Remoto ospiterà praticamente i principali...
Manchester, strage al concerto di Ariana Grande

Manchester, strage al concerto di Ariana Grande

di Matteo Pelliccia

Strage a Manchester, nel Regno Unito. Nella serata di ieri la cittadina britannica è stata coinvolta in un attentato alla Manchester Arena, il secondo palazzetto più grande d’Europa con i suoi ventunomila posti, dove era in corso il concerto di Ariana Grande. Bambini e adolescenti nell’attentato alla Manchester Arena Il bilancio dell’esplosione kamikaze, avvenuta alle 22.35 del 22 maggio, è finora di 22 morti e 60 feriti. Tra le vittime molti sono bambini e adolescenti, i principali fan della cantante americana. La prima vittima identificata aveva appena 18 anni. Si chiama Georgina Bethany Callander, secondo l’Independent. La ragazza è stata riconosciuta grazie a una foto del suo profilo Instagram che la ritrae assieme alla sua beniamina Ariana Grande. Era stata scattata dietro le quinte di un concerto di due anni fa. La più giovane finora identificata ha 8 anni, Saffie Rose Roussos di Leyland, proveniente dal Lancashire, come riferisce la Bbc.  Sono in corso d’opera accertamenti per verificare l’identità...

Vocabolario delle parole che ci mancano

di Matteo Pelliccia

  Le parole sono importanti Le parole, parafrasando Nanni Moretti, sono importanti. Il problema del linguaggio è stato centrale per tutta la filosofia del Novecento. Da Heidegger a Gadamer, numerosi filosofi e studiosi si sono occupati del linguaggio umano e dei sistemi di comunicazione. La funzione più basilare delle parole, a detta degli specialisti, è unire il nostro subconscio al mondo reale. Per creare una parola bisogna senz’altro avere percezione di quest’ultima. Cognizione e linguaggio dunque sarebbero collegati intimamente l’uno all’altro. Esistono però parole straniere impossibili da tradurre perché concernenti una determinata cultura Immaginiamo di passeggiare in un bosco poco prima del crepuscolo.  La situazione è di assoluta tranquillità e pace. Oppure uno stato di ubriacatura estremo, un’ebbrezza che può durare giorni o settimane. Come potremo definire queste esperienze in una sola parola? L’italiano presenta una serie di termini affini a queste sensazioni. “Serenità”,”calma” “appagamento”, “sbronza”. Parole che però riescono...

Festival Mann, arriva Motta: nella sala Farnese intervista e set acustico

di Matteo Pelliccia

Pop non è una cattiva parola. È possibile fare del pop semplice, profondo e ascoltabile. Il pisano Francesco Motta sa come si fa. Mescolando pop, folk e rock. Proprio lui è il primo ospite pomeridiano della seconda giornata al Festival Mann. Reduce da un tour trionfale in giro per l’Italia, sold out praticamente ovunque, Motta si racconta a tutto tondo. Intervistato da Francesco Raiola, capo area Musica a Fanpage.it. Motta al Festival MANN Dai suoi esordi in lingua inglese, come cantante nei Criminal Jokers. Fino alla pubblicazione del suo primo disco solista, La fine dei vent’anni, di cui si è parlato tanto nell’ultimo anno. Si tratta probabilmente del più bel disco italiano del 2016. Vincitore della Targa Tenco come migliore opera prima. Se la gioca forse solo con le ultime incisioni di Capossela e Fabi. Del tempo che passa la felicità è, a modesto parere di chi scrive, la più bella...
Parte il Festival MANN: Andrea Scanzi in memoria di Ivan Graziani

Parte il Festival MANN: Andrea Scanzi in memoria di Ivan Graziani

di Matteo Pelliccia

Andrea Scanzi torna a Napoli. Era da da cinque anni che il giornalista aretino non si esibiva nella città partenopea. Dai tempi del suo spettacolo teatrale Gaber se fosse Gaber. L’occasione è di quelle speciali. Il Festival Mann ha preso il via e Scanzi è certamente tra gli ospiti di punta della manifestazione. In una giornata che ha visto esibirsi e dialogare, tra gli altri, personaggi del calibro di Riccardo Sinigallia e Patrizio Oliva. Ospite frequente delle maggiori trasmissioni televisive, Scanzi, che piaccia o meno, nel suo campo è tra i più eclettici del panorama nazionale. Un giornalista che spazia con facilità dalla televisione alla carta stampata, dalla politica allo sport. Che sul Fatto Quotidiano è riuscito a conquistarsi uno spazio in cui non solo commenta le notizie quotidiane. Ma parla anche delle sue passioni. La musica è certamente tra queste. Il tesoro del chitarrista Proprio di musica si è...
Napoli Milionaria

Napoli Milionaria

di Matteo Pelliccia

“Napollywood”. È una Napoli nuova quella che si sta affermando negli ultimi anni. Che scopre continuamente nuovi aspetti di sé  tanto da lasciare essa stessa a bocca aperta. Spot, film, serie tv, in tutte le loro sfumature, dalla commedia alla tragedia, hanno scelto ormai Napoli come loro soggetto principale. Tanto da trasformarla in un set a cielo aperto: basta fare un giro in città per rendersene conto. Solo negli ultimi mesi, per dire, chiunque abbia passeggiato dalle parti del quartiere di Chiaia, magari per godersi il sole del lungomare, si è imbattuto nel set de I Bastardi di Pizzofalcone. Serie in otto puntate tratta dai libri di Maurizio De Giovanni, andata in onda tra gennaio e febbraio su Rai 1, con protagonisti Alessandro Gassmann e Carolina Crescentini. Un successo impensabile che ha portato otto milioni di telespettatori alla rete nazionale. I Bastardi di Pizzofalcone è stata considerata la risposta buonista, vuoi...
George Harrison e il parricidio del rock

George Harrison e il parricidio del rock

di Matteo Pelliccia

La musica, così come altre manifestazioni esteriori dell’animo umano quali cinema, sport e letteratura, riflette la complessità della vita nelle sue mille sfaccettature, rendendo facili e accessibili idee e concetti che apparentemente sembrerebbero proibitivi. Vivere in un mondo materiale A rendere più complesse le carte in tavola, non bastasse l’ineluttabilità del destino e degli eventi naturali, ci si mette di mezzo anche la stessa natura dell’uomo. Un essere di per sé scorbutico, avverso a qualsivoglia forma di dialogo o socializzazione. Homo homini lupus, si diceva un tempo. La mitologia e la storia stesse sono piene di grandi scismi: dal mito primordiale di Caino e Abele alla vicenda di Martin Lutero, passando per le idi di Marzo alle guerre mondiali del Novecento, l’uomo pare non far altro che litigare e uccidersi l’uno con l’altro. Convinto pacifista, fedele sostenitore del buddismo tanto da far gettare le proprie ceneri nel Gange, George Harrison...
Non si ruba a casa dei ladri

Non si ruba a casa dei ladri, il cast al Metropolitan

di Matteo Pelliccia

Salemme e la Arcuri al cinema Metropolitan di Via Chiaia Esce oggi nelle sale di tutta Italia Non si ruba a casa dei ladri, ultima fatica del regista Carlo Vanzina. Il cast comprende attori del calibro di Vincenzo Salemme, Massimo Ghini, Stefania Rocca, Manuela Arcuri e Maurizio Mattioli. Ieri sera, al cinema Metropolitan di Via Chiaia, la presentazione alla stampa a cui sono intervenuti Vanzina, Salemme, vero mattatore della serata, e la Arcuri. La vendetta di un cittadino leale, Antonio Russo, che si vendica di un politico disonesto, Simone Santoro. È questa la trama di Non si ruba a casa dei ladri, una tipica commedia all’italiana che strizza l’occhio qua e là al neorealismo di Rossellini e De Sica. Non si ruba a casa dei ladri Antonio Russo (Vincenzo Salemme) è un imprenditore napoletano la cui ditta di pulizie è fallita perché ha perso una gara d’appalto truccata. Per riuscire...