Seguici e condividi:

Eroica Fenice

I film romantici degli anni 2000 da guardare almeno una volta nella vita

Film romantici degli anni 2000: quali guardare almeno una volta nella vita

Film da guardare mano nella mano, quali sono i migliori degli anni 2000?

Gli anni 2000 sono stati e sono ancora anni caldi per le poltrone dei cinema in città, anche in virtù del fatto che stiamo assistendo all’evoluzione di uno dei generi cinematografici più apprezzati: quello dei film romantici. Da tempo immemore considerati una categoria di genere, i film romantici sono, infatti, assimilati alla cinematografia chick flick, cioè quella serie di film che si rivolgono prevalentemente al pubblico femminile. Ma il cinema romantico e passionale ha saputo reinventarsi e andare oltre lo stereotipo delle trasposizioni su pellicola di Romeo e Giulietta, avvicinandosi alle storie d’amore di ogni giorno ma senza mai snaturarsi, senza rinunciare a quel tocco di magia che “succede solo nei film!”.

Così, vi proponiamo una carrellata dei migliori film da guardare mano nella mano usciti negli anni 2000: ce n’è per tutti i gusti e l’unico dramma sarà scegliere quello da cui iniziare la maratona.

I film romantici ai tempi di Jennifer Lopez e del cinema francese

Quali sono i film d’amore da vedere assolutamente?

Grandi titoli provengono soprattutto dal cinema straniero, nonostante il cinema disimpegnato delle commedie all’italiana e quello delle introspettive pellicole drammatiche trovino sempre spazio per una storia d’amore: tra i grandi nomi, si pensi a Sergio Castellitto e ai suoi film tratti dai romanzi della scrittrice Margaret Mazzantini, sua moglie (uno tra tutti Venuto al mondo).

Ad ogni modo, che il cinema sentimentale sia stato creato per soddisfare l’immaginazione delle donne lo si deduce dal successo che hanno raggiunto film romantici con grandi protagoniste femminili: dalle bionde come la Bridget Jones di Renée Zellweger e la Elle Woods di Reese Witherspoon (protagonista de La rivincita delle bionde), alle ragazze che fanno squadra e che hanno conquistato il mondo, come le Quattro amiche e un paio di jeans, e la Grande Mela, come in Sex and the City.

Ma i due estremi del cinema sentimentale sono, da un lato, le commedie romantiche e, dall’altro, i film strappalacrime: da un lato l’amore impacciato e imperfetto che fa sorridere, dall’altro l’amore dei cuori spezzati e delle lacrime amare. Insomma, l’amore che ognuno si è, per sbaglio o all’improvviso, versato addosso almeno una volta nella vita sta tutto lì, incastrato tra i titoli di coda di un film. Per chi ama l’amore agrodolce che non si prende troppo sul serio, quello che strappa una risata perché surreale e al contempo parecchio vicino alla nostra quotidianità, tra i più amati dal pubblico ci sono sicuramente Love Actually, che vanta un cast di grandi nomi (da Hugh GrantKeira Knightley) le cui storie si intrecciano in una romantica Londra natalizia, e La verità è che non gli piaci abbastanza, in cui altrettante storie parallele trovano il loro comun denominatore nell’amore e negli innamoramenti. Menzione d’onore anche alla storia “che non è una storia d’amore”, quella di (500) giorni insieme, e alle avventure di Cameron Diaz e Kate Winslet in L’amore non va in vacanza. Mente, inoltre, l’amante della commedia romantica che afferma di non aver mai visto un film con Jennifer Lopez: tra Un amore a 5 stelle e Prima o poi mi sposo troverete il film degli equivoci e dei sentimenti, garantito. Per gli emotivi che desiderano aprire i rubinetti, come vuole la tradizione, davanti ad un film romantico e una vaschetta di gelato, rispondono perfettamente a questa esigenza i film tratti dai romanzi di Nicholas Sparks, si pensi a titoli come I passi dell’amore o Le pagine della nostra vita.

Emozionante, più che drammatico, è invece Eternal Sunshine of the Spotless Mind, conosciuto in Italia col titolo di Se mi lasci ti cancello, che, grazie alla sceneggiatura vincitrice dell’Oscar nel 2005 e l’interpretazione magistrale di Jim Carrey e Kate Winslet, vi resterà nel cuore e, prevedibilmente, nella testa. È soprattutto il genere romantico, infatti, a vantare una certa quantità e qualità di quelli che saranno i classici del futuro, quei film che sono già dei cult. Apprezzato soprattutto in tempi recenti è Il favoloso mondo di Amélie (titolo originale Le Fabuleux Destin d’Amélie Poulain) del 2001, non solo per la storia d’amore che esplode a metà del film e colora la trama, ma anche per l’aurea ingenua e, direi, deliziosa della protagonista parigina che decide di dedicare la sua vita a far felice il prossimo. Dello stesso anno è il film musical che ha incantato più di una generazione: è il Moulin Rouge! di Nicole Kidman e Ewan McGregor, con la meravigliosa colonna sonora (da loro cantata divinamente) e l’amore struggente tra la ballerina Satine e dell’aspirante scrittore Christian. Come non menzionare, poi, I segreti di Brokeback Mountain, uscito nelle sale nel 2005 e basato sull’omonimo racconto di Annie Proulx, pubblicato per la prima volta nel 1997 sul periodico The New Yorker. Heath Ledger e Jake Gyllenhaal hanno saputo dare voce intensa ed onesta al sentimento che, nel Wyoming degli anni ’60, travolge e unisce due giovani cowboy. Considerata una delle migliori pellicole nel raccontare l’amore omosessuale, il film si aggiudicò 3 degli 8 premi Oscar a cui venne candidato nel 2006.

Infine, coppie vincenti sul grande schermo, che hanno saputo tenere testa alla chimica della Roberts con Hugh Grant in Notting Hill e Richard Gere in Pretty Woman, non sono mancate neanche nei film del nuovo millennio. Guidano la brigata dei film romantici da vedere, Mr. & Mrs. Smith con i gloriosi Brangelina (il nome con cui Hollywood ha consacrato quella che, prima della tragica rottura, era la coppia d’oro formata da Brad Pitt e Angelina Jolie), nei panni di una coppia di coniugi, nonché due micidiali killer in incognito che lavorano per due diverse agenzie, l’uno all’insaputa dell’altro. Non sono da meno Matthew McConaughey e Kate Hudson in una di quelle commedie romantiche da vedere assolutamente: Come farsi lasciare in 10 giorni (How to Lose a Guy in 10 Days). Lei una giornalista alle prese con un articolo sui generis, ossia sui comportamenti femminili che allontanano gli uomini, lui non solo l’uomo-campione da far innamorare e poi lasciare in appena 10 giorni per portare a termine l’inchiesta, ma anche un dongiovanni che ha scommesso con gli amici di conquistare una donna proprio in appena 10 giorni.

Dunque, la casa consiglia un venerdì sera con la compagnia giusta: che sia la vostra dolce metà o l’amica di sempre, scegliete uno dei nostri film da guardare mano nella mano, armatevi di pop corn e abbassate le luci. Buona visione.


Film romantici, i nostri consigli