Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Sognare parenti morti, tra superstizione e psicologia

Sognare parenti morti, tra superstizione e psicologia

Sognare parenti morti si annovera tra i tipi di sogno che più sanno suscitare curiosità, inquietudini e domande. L’interpretazione dei sogni è una pratica antichissima e suggestiva, legata tanto a precise correnti culturali e religiose quanto all’innata curiosità dell’uomo, che si interroga da sempre sulla causa e sul significato da attribuire a ricordi, immagini e situazioni che popolano il suo sonno. In realtà quasi mai i sogni che animano le nostre notti passano inosservati dinanzi alla nostra attenzione, ma è indubbio che sognare parenti scomparsi faccia particolarmente leva sulla nostra emotività, scatenando interrogativi e perplessità.

Sognare parenti morti: tre possibili interpretazioni

Numerose e differenti le interpretazioni da attribuire al sognare parenti morti.
La maggior parte degli psicologi che si occupano di decifrare l’attività psichica resa celebre dagli studi sull’inconscio di Freud concorda sul fatto che sognare parenti defunti sia sintomatico della nostalgia e dell’attaccamento che si prova per un caro scomparso, e che appartenga a un processo di metabolizzazione del lutto. Soprattutto se la scomparsa del parente è recente, sognare la persona defunta in vita palesa un dolore ancora non elaborato, che sta causando turbamento profondo e talvolta non cosciente.

Oggi la psicologia tende a differenziare l’atto di sognare parenti morti in tre categorie:

1.Sognare parenti morti che parlano: Sognare un familiare scomparso nell’atto di dirci qualcosa denota la necessità di ricevere un consiglio da una persona fidata per una scelta delicata che non ci si sente pronti a prendere. Nella cultura popolare, se si sogna un parente morto che parla bisogna accogliere il consiglio, che procaccerà fortuna e una buona sorte.
2.Sognare parenti morti vivi: Un sogno simile è spia inequivocabile della nostalgia e della non accettazione per la lontananza di una persona, che si vorrebbe ancora vicina. Quando la dipartita del parente in questione è recente e non si ha ancora avuto il tempo di elaborarla consciamente, può capitare di sognarlo ancora vivo e vicino a sé.
3.Sognare parenti morti arrabbiati o che piangono: Soprattutto se il familiare in questione è associato a una nostra idea di saggezza e di coscienza, se si attraversa una fase della propria vita in cui si percepisce senso di colpa o di fallimento per qualcosa, sognare un parente morto arrabbiato o dispiaciuto potrebbe significare proiettare fuori di sé il proprio bisogno di una guida solida.

Sia la cultura popolare sia la psicologia si interessano da sempre allo spettro di significati legati al sognare parenti morti. Molte interpretazioni legate alla scaramanzia e al folclore lo associano a una premonizione di buona sorte e di una fortuna che è in procinto di capitarci. Ancora la cultura popolare insiste sul prestar fede a eventuali parole o raccomandazioni pronunciate dalla persona scomparsa nel sogno: esse avranno un corrispettivo nella realtà, sono profezie cui credere oppure indicazioni per occasioni o guadagni fortunati. Un numero suggerito da un parente morto in un sogno deve necessariamente essere giocato perché arrecherà grandi fortune.

La psicologia, a cui in questa sede consigliamo di dare ascolto, insiste invece su un altro genere di interpretazioni del sognare parenti morti: tali sogni dovrebbero essere vissuti come una sorta di spartiacque tra un periodo di dolore associato anche alla scomparsa di quel familiare e una nuova fase della propria esistenza più favorevole e serena.

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi