Seguici e condividi:

Eroica Fenice

La Tag: comunicato stampa contiene 17 articoli

Comunicati stampa

Cesareo al FIM con Bespeco

Tra gli artisti italiani che animeranno il FIM, Salone della Formazione e dell’Innovazione Musicale di Milano, c’è anche Cesareo, chitarrista di Elio e Le Storie Tese, da qualche anno impegnato sul fronte della didattica legata al mondo della chitarra elettrica. Dopo aver partecipato all’edizione dello scorso anno accanto alla scuola Mondomusica di Milano, con cui Cesareo collabora da un po’ di tempo, quest’anno rivedremo il versatile e preparatissimo chitarrista degli EELST a fianco di Bespeco, autorevole esponente del Made In Italy nell’ambito degli accessori per strumenti musicali. Grazie a questa collaborazione, Cesareo sarà presente al FIM il giorno 16 maggio con il seminario intitolato: “L’importanza di essere un cavo, la scelta del giusto accessorio nel proprio set strumentale” Nella prima parte, didattica, si parlerà principalmente di cavi; verranno illustrati quali sono gli elementi fondamentali che compongono un cavo e perché alcuni cavi con delle caratteristiche elettriche particolari sono maggiormente consigliati in specifici ambienti piuttosto che in altri. Verrà illustrata e messa in pratica la differenza tra un cavo con e senza schermatura in PVC semi-conduttivo. Verranno fatte prove pratiche per dimostrare come cambia il suono al cambiare della tipologia di cavo, ad esempio cavo standard e cavo a bassa capacità elettrica. Verranno mostrate curiosità inedite sul mondo cavi, ipotesi e tesi sviluppate con enti tecnici accreditai a seguito dell’utilizzo di cavi in studi di registrazione. A conclusione della prima parte verrà fatta una breve panoramica sul mondo degli accessori per strumenti musicali. La seconda parte sarà a tutta musica con l’esibizione dell’artista Cesareo, che non mancherà di arricchire il seminario con i racconti delle proprie “esperienze sul campo”. 2.600 ragazzi provenienti da scuole medie e superiori italiane parteciperanno a una ventina di altri laboratori offerti dai prestigiosi partner istituzionali e privati del FIM, il cui programma completo è ancora in via di definizione.   DETTAGLI Per informazioni: www.fimfiera.it Info Line: +39 010 86 06 461 E-Mail: [email protected]      

... continua la lettura
Comunicati stampa

Boom di DJ al FIM di Milano

Sono già un centinaio gli iscritti alla seconda edizione di “It’s Your Time”, competizione nazionale di sequenza mixata aperta ai Deejay Emergenti Italiani. Il contest è organizzato dal FIM, Salone della Formazione e dell’Innovazione Musicale, prodotto da Maia®, realizzato in collaborazione con L’Alveare, BigBox e Fabric Live, in partnership con Discoradio, emittente radiofonica del gruppo RDS, e patrocinato dalla Regione Lombardia. Quello dei DJ è un mondo musicale che coinvolge sempre più appassionati anche in Italia: Sono 12.000 i DJ che operano sul territorio nazionale e 2.400 le discoteche italiane attive (dati forniti da Assodeejay, partner del FIM). La sfida lanciata dagli organizzatori è piaciuta moltissimo ai DJ italiani di tutte le età: “Creare la migliore sequenza mixata dal vivo composta da almeno 5 pezzi in 5 minuti, tutti sulla stessa consolle!”. Il genere musicale suonato durante l’esibizione deve rientrare nel genere EDM (Electronic Dance Music) a scopo clubbing, ovvero dance, commerciale o underground. Il contest si svolgerà in Piazza delle Città di Lombardia a Milano, la bellissima piazza coperta più grande d’Europa, sede della Regione Lombardia, il 16 e il 17 maggio 2019 a partire dalle ore 14 fino a sera. L’evento potrà essere seguito gratuitamente dal pubblico e sarà ripreso dalle telecamere di Fabric Live, partner del FIM, con una diretta video in streaming che sarà possibile seguire anche sui Social Network. I candidati avranno a disposizione per la loro esibizione una bellissima e originale postazione in piazza, realizzata in una BoxGlass innovativa e ben visibile realizzata da Phoenix International: un box di vetro posizionato in piazza, dentro il quale si svolgerà la gara. La giuria, così come il pubblico, potrà seguire il contest dall’esterno, potendo ascoltare sia dall’impianto di diffusione audio che dalle 200 cuffie wireless Silentsystem® connesse in rete e messe a disposizione da LEM International, partner tecnico dell’evento. I DJ saranno suddivisi in 3 distinte categorie in base alla fascia d’età: “Junior”, “Regular” e “Guru”. Discoradio, la Radio che dà il ritmo alla città, schiererà in giuria i suoi DJ e aprirà le porte della sua sede ai vincitori della competizione che potranno così scoprire dal vivo i segreti del mestiere. I premi per i vincitori vanno dalle borse di studio per la realizzazione di un sito web professionale realizzato da WDA, Web Design Artist, azienda specializzata nella creazione di siti web per musicisti e deejay, ai premi in strumenti e software offerti da Native Instruments, marchio leader del digital djing. Per info: www.itsyourtime.it  DETTAGLI  

... continua la lettura
Comunicati stampa

PowerFeet, l’allena piedi intelligente per batteristi al FIM di Milano

In questo caso stiamo parlando di PowerFeet, un allenatore per piedi intelligente proposto dalla JeanPod TM, che consente di rendere più produttivo il tempo che i batteristi dedicano allo studio, semplicemente portandoli a utilizzare al meglio le risorse del loro corpo. PowerFeet è anzitutto un accessorio progettato per adattarsi alla maggior parte dei pedali per batteria presenti sul mercato, indifferentemente dal tipo di trasmissione utilizzato (catena, stringa o trazione diretta) e del fatto che si tratti di un pedale per cassa, per hi-hat o per campanaccio. L’innovazione consiste nel fatto che tale dispositivo, posto al di sotto del pedale, è in grado di deformarsi in base a determinati criteri, consentendo così di sfruttare il movimento effettuato con il piede per realizzare un momento completo di potenziamento a 360º, ossia d’allenamento stilistico, posturale e propriocettivo (fattore che coinvolge la sensibilità). In concreto, PowerFeet risponde a due domande: • Come migliorare considerevolmente la resa delle nostre ore di studio? • Qual è la chiave di volta che ci permetterà di constatare un rapido aumento del controllo dei nostri piedi e del nostro corpo? La chiave risiede nell’equilibrio insito nella gestualità, ossia quell’aspetto che ci consente di restare seduti sullo sgabello e suonare. Proprio dall’equilibrio nasce l’abilità che agisce sulla coordinazione motoria tra i quattro arti utilizzati dal batterista. Dopo un attento studio sulle reazioni muscolari che nascono dall’azione batteristica, rapportate a ben antiche e conosciute nozioni di biomeccanica, JeanPod ha sviluppato il suo PowerFeet, dispositivo che (nel rigoroso rispetto delle esigenze e delle potenzialità articolari e muscolari) è in grado di intervenire fruttuosamente sulle principali caratteristiche atletiche utilizzate da un batterista, ossia la velocità, la potenza, il controllo, la resistenza e l’indipendenza articolare. Il progetto PowerFeet è stato sviluppato in collaborazione con il Dottor Giulio Giacomelli, il quale ha sperimentato concretamente i presupposti teorici alla base del progetto, sottoponendolo ad accurati test svolti presso il Bernstein Lab di Verona, utilizzando una pedanastabilometrica. Questi test hanno rilevato un reale miglioramento delle varie abilità motorie con una conseguente e simultanea attivazione muscolare, misurata da un’elettromiografia di superficie. Risultati confermati sul campo anche dal batterista Derek Roddy, convinto endorser di PowerFeet. Tutti i batteristi potranno provare di persona l’innovativo PowerFeet al FIM, che si terrà in Piazza Delle Città di Lombardia a Milano nei giorni 16 e 17 maggio 2019.  

... continua la lettura
Comunicati stampa

I Contest di FIM 2019 : le iscrizioni si chiudono il 15 aprile

FIM Rock Contest: IV Contest Nazionale delle Rock Band Emergenti Il Contest seleziona le 3 Rock Band Emergenti ritenute più innovative tra tutte quelle candidate regolarmente iscritte. CRITERI DI AMMISSIBILITÀ: I brani proposti per la selezione devono essere di genere prevalentemente Rock o derivanti dal Rock (Pop-Rock, Hard Rock, Metal, Punk, Alternative, Progressive, ecc.) e possono contenere qualsiasi genere di contaminazione musicale (Blues, Soul, Jazz, Folk, Reggae, Dance, ecc.), edite o inedite e in qualsiasi lingua anche straniera o dialettale. I brani inviati non devono contenere parole offensive. PREMI: Le prime 3 Rock Band selezionate riceveranno il FIM Award “Miglior Rock Band Emergente 2019” e avranno la possibilità di presentare il proprio progetto musicale al FIM – Salone della Formazione e dell’Innovazione Musicale con uno showcase live in FIM Social e con un’ospitata in Casa FIM. Le prime 3 Rock Band selezionate riceveranno anche una recensione che sarà pubblicata sulla Newsletter del FIM e inviata a 150.000 contatti oltre ad una Borsa di Studio di € 500 (una per ogni band) spendibile per la realizzazione di un “Sito Web Base”*. Il valore della Borsa di Studio di € 500 offerta da WDA – Web Design Artist darà la possibilità ad ogni singolo vincitore di coprire totalmente le spese per la realizzazione di un “Sito Web Base”* realizzato da WDA – Web Design Artist. CONSEGNA DEL PREMIO: Tutti i Premi saranno consegnati in una delle 2 giornate della manifestazione (16 o 17 maggio 2019). Le 3 Rock Band selezionate saranno contattate dalla Direzione entro il 1° Maggio 2019. CRITERI DI VALUTAZIONE: Le Rock Band saranno valutate dalla Commissione Artistica per le loro qualità tecniche, per la preparazione dei musicisti, per la personalità, per la qualità del progetto musicale, per l’idea innovativa e per la creatività. https://www.fimfiera.it/fim-rock-festival-proponi-la-tua-band P.A.E. Premio Autori Emergenti: 4° Concorso della Canzone Popolare e d’Autore Italiana Il Concorso seleziona, tra i candidati al premio, i Migliori Autori Emergenti nell’ambito della canzone popolare e d’autore italiana. CRITERI DI AMMISSIBILITÀ: Le Canzoni proposte devono essere composte da musica + testo originali (non sono ammesse cover, non sono ammessi brani esclusivamente strumentali, né rifacimenti di altre canzoni), e possono essere di qualsiasi genere musicale, edite o inedite, in qualsiasi lingua (anche straniera o dialettale). I brani proposti non devono contenere parole offensive e non devono superare i 5 minuti complessivi. PREMI: Il Concorso da diritto a ricevere il premio “PAE 2019 – Miglior Autore Emergente”, di ricevere una borsa di studio di € 500 spendibile presso gli espositori del FIM – Salone della Formazione e dell’Innovazione Musicale di Milano, di promuovere il proprio progetto musicale in CASA FIM e di avere una recensione sulla newsletter di FIM (inviata a 150.000 contatti). Il Concorso da diritto al vincitore anche alla pubblicazione di un EP con l’Etichetta Discografica Hive Records. Il Secondo Autore classificato riceverà una Borsa di Studio di € 500 spendibile per la realizzazione di un “Sito Web Base”*. Il valore della Borsa di Studio di € 500 offerta da WDA – […]

... continua la lettura
Comunicati stampa

Take me to Church presenta gaLoni

Sabato 30 marzo alle 20.30 ritorna Take Me To Church, rassegna musicale organizzata da Apogeo Records in una secret location del Rione Sanità di Napoli. Ospite di questo secondo appuntamento è gaLoni che presenterà il suo ultimo disco Incontinenti alla deriva. “Nell’accezione dantesca gli incontinenti sono coloro che non riescono a contenere il desiderio morboso del vizio perché danno poco spazio alla ragione. Ed in questo cerchio abita la maggior parte di noi, me incluso.” (gaLoni) L’artista della provincia romana continua il percorso narrativo iniziato con Greenwich (2011) e Troppo Bassi Per I Podi (2014), affrontando tematiche attuali, questioni sociali e geografie sentimentali. Undici tracce folk che guardano alla tradizione del cantautorato italiano ed alle sonorità del nord Europa. Incontinenti alla deriva è un disco che tira le somme, riflette sulle anomalie del periodo storico attuale e sulla omologazione del tempo. “Difficilmente riusciremmo a distinguere un 2004 da un 2013. Oltre alla moda, al costume, all’arte, al cibo o al suo modo di vivere, l’uomo è riuscito a massificare anche il tempo. Contrariamente al secolo scorso, quando gli eventi storici particolari, le innovazioni artistiche, le resistenze culturali riuscivano a dare una identità ad ogni singola pagina del lunario.” Il disco si avvale della produzione artistica di Emanuele Colandrea con cui Galoni ha lavorato già nei dischi precedenti. Il sound attinge dalla matrice folk già presente in Greenwich e Troppo Bassi Per I Podi, mantenendo una radice sonora tipica della tradizione cantautorale italiana ma aprendosi anche a contaminazioni moderne di carattere nordeuropeo. Info evento Prenotazione obbligatoria compilando il form sul sito Apogeo Records Costo del biglietto €10,00 da pagare in loco. La quota include: ingresso al concerto + calice di vino e panino con soffritto della storica Macelleria Vittozzi + visita guidata della location La location sarà comunicata ai prenotati qualche giorno prima dell’evento

... continua la lettura
Comunicati stampa

Laboratorio di Informatica Musicale al FIM di Milano

Nel corso della passata edizione del FIM, lo spazio allestito dal LIM – Laboratori di Informatica dell’Università Statale di Milano è stato uno dei più affollati e non è difficile comprenderne il motivo: il team del Direttore Goffredo Haus ha deciso di organizzare il proprio laboratorio coinvolgendo i ragazzi in esperienze sonore attive di alto contenuto tecnologico. Anche per l’edizione del FIM, che si terrà anche quest’anno in Piazza Delle Città di Lombardia a Milano nei giorni 16 e 17 maggio 2019, la tematica generale sarà l’esplorazione delle possibilità offerte dalla tecnologia per generare e controllare il suono attraverso il proprio corpo. Verrà mostrato un prototipo di strumento musicale controllato attraverso “eye tracking” ed altri dimostrativi incentrati su ulteriori forme di interazione corporea. Se il tempo a disposizione lo consentirà, è prevista anche un’esperienza “massiva” nel caso di una presenza in massa di persone all’interno dello stand LIM (per esempio una sonificazione basata sul rilevamento della posizione e dei movimenti dei presenti all’interno dello spazio). I 2.600 ragazzi provenienti da scuole medie e superiori italiane parteciperanno a una ventina di altri laboratori offerti dai prestigiosi partner istituzionali e privati del FIM, il cui programma completo è ancora in via di definizione.  

... continua la lettura
Comunicati stampa

La cucina di Napoli di Guido Tommasi Editore: il 28 febbraio la presentazione alla Biblioteca Nazionale

LA CUCINA DI NAPOLI: La storia e lo spirito partenopei raccontati attraverso centinaia di ricette della tradizione Esce in tutte le librerie La Cucina di Napoli di Maria Teresa Di Marco e Lydia Capasso, il nuovo volume della collana Cucina Regionale di Guido Tommasi Editore dedicato alle ricette che hanno fatto la storia di Napoli. Dopo la cucina siciliana e toscana, quella di Roma e Venezia, la casa editrice milanese rende omaggio a una grande tradizione gastronomica, che più di ogni altra si identifica con la sua città e ne rappresenta lo spirito. Il libro raccoglie oltre 150 ricette che non solo illustrano le preparazioni, ma raccontano la storia di come una tradizione popolare, ingegno del poco e del niente, si è intrecciata ai percorsi aristocratici della corte borbonica, segnata dall’influsso spagnolo ma soprattutto francese, generando piatti sontuosi come i timballi, i sartù o la pasticceria raffinatissima.  UNA CUCINA CHE NON SI ACCONTENTA La cucina napoletana è una cucina che si arrangia meglio di qualsiasi altra, ma che in nessun caso si accontenta, perché a Napoli non basta mettere insieme il pranzo con la cena, ma occorre fare del cibo, come della vita, un boccone di piacere. Semplicità, eccellenza dei prodotti e creatività gioiosa sono gli ingredienti essenziali di ogni piatto. Cucinare la pasta, per esempio, può diventare un esercizio di estro se si celebrano le vongole che sono fujute e si fa dello scammaro di magro un piatto che consola. Oppure un atto d’amore e di pazienza quando si costruiscono attorno alla pasta fastose architetture con crostate, timpani, timballi, lasagne e le si dedicano i grandi sughi di lenta cottura (ragù, genovese, glassa e bolognese). Per non parlare della pizza, un vero e proprio stile di vita a Napoli, che nel volume viene rappresentata con le ricette di quattro esperti maestri pizzaioli.  Questo libro, però, non si ferma ai cliché più tipici e praticati di Napoli e della sua cucina, ma va oltre e cerca di raccogliere e raccontare la verità della città non solo con le ricette ma anche attraverso la fotografia attenta e poetica dei suoi mercati rionali, dei suoi angoli più suggestivi, della sua gente e della sua arte. Si recupera così anche la tradizione che descrive i napoletani mangiatori di foglie assai prima che mangiatori di maccheroni con piatti come la minestra maritata o la scarola ‘mbuttunata, fino ad arrivare a ‘o ddoce, una sezione che celebra la pasticceria partenopea e i suoi dolci diventati famosi in tutto il mondo. La cucina di Napoli sarà presentato Giovedì 28 febbraio alle ore 16.30 presso la Biblioteca Nazionale di Napoli, in Piazza Plebiscito 1. La presentazione, condotta da Mirella Armiero del Corriere del Mezzogiorno, sarà preceduta dai saluti di Francesco Mercurio, Direttore della Biblioteca Nazionale, e vedrà la partecipazione degli autori Maria Teresa Di Marco e Lydia Capasso e dell’editore Guido Tommasi.

... continua la lettura