Un sacchetto di biglie, un film di Christian Duguay

di Francesca Melis

Un sacchetto di biglie è l’ultimo lavoro diretto dal regista canadese Christian Duguay. Il film, al cinema dal 13 aprile, è il secondo adattamento cinematografico – il primo è stato realizzato nel 1975 per la regia di Jacques Doillon – del romanzo storico e autobiografico dello scrittore francese Joseph Joffo pubblicato nel 1973 e divenuto un bestseller ( in Italia è stato pubblicato dalla casa editrice BUR). La storia ha inizio nella Parigi degli anni ’40 e ha per protagonisti due giovanissimi fratelli ebrei, Joseph (Dorian Le Clech) e Maurice (Batyste Fleurial), che si divertono e amano giocare con le biglie. All’indomani dell’occupazione del Paese da parte delle truppe naziste durante la Seconda Guerra Mondiale, i due ragazzini iniziano a essere trattati diversamente già dai loro compagni di classe che non esitano a insultarli e picchiarli a causa della loro religione. Joseph e Maurice saranno perciò costretti a rinunciare alla propria spensieratezza e a...
La Differenza: intervista a Chiara Ragnini

La Differenza: intervista a Chiara Ragnini

di Alessandra Nazzaro

Ieri 28 aprile è uscito il secondo disco di Chiara Ragnini dal titolo “La Differenza”. La differenza tra il passato e il presente musicale, la differenza di stile, la differenza come fattore di crescita. Un nuovo mondo racchiuso in dieci canzoni inedite, che mescolano il pop all’elettronica, che raccontano le relazioni di oggi, l’amore, le emozioni legate ad esso. Un bel progetto discografico, non banale e con un sound che “fa la differenza”. Noi di Eroica Fenice l’abbiamo intervistata. Un nuovo sound, tra pop ed electro. Chi sono gli artisti a cui ti sei ispirata? Ho rispolverato, anzitutto, la mia chitarra elettrica e tutti quegli ascolti che fanno rima con groove che erano rimasti nel cassetto per troppo tempo dopo i vent’anni. Sono cresciuta con Eminem e i Subsonica, con l’hip hop statunitense, con i Massive Attack e i Portishead e sarebbe stato un vero peccato lasciare da parte l’entusiasmo...
IN-TAGLIO, la costruzione di un'opera parte dai frammenti che la compongono

IN-TAGLIO, la costruzione di un’opera parte dai frammenti che la compongono

di Cosimo Di Giacomo

IN-TAGLIO è una collettiva che sarà in mostra fino al 15 maggio, curata da Liz Gordon; le opere animeranno Villa Di Donato, in piazza Sant’Eframo Vecchia a Napoli. Presentata da Art 1307, istituzione culturale fondata nel 2007 a Napoli e che si occupa di promuovere le arti visive a livello internazionale, IN-TAGLIO fa emergere la potenza delle abilità manuali degli artisti chiamati in causa: italiani, giapponesi e statunitensi.  Dal 2007 al 2017, dieci anni di attività segnati dal profondo legame con l’arte e gli artisti che ne sono fautori, Art 1307 festeggia con IN-TAGLIO il suo lavoro  Nicola Torcoli, nella grande sala attigua all’ingresso, espone le sue opere che sono il frutto di un lavoro di ricucitura tra parti di tele colorate. Le opere composte da tante strisce colorate raccontano, come con tanti frame, una storia nuova, anche di città immaginarie. Nella stessa sala, il californiano Richard Aber ha portato in mostra i suoi tessuti ricuciti come...
Mamme “del no” contro le verdure del menù scolastico

Mamme “del no” contro le verdure del menù scolastico

di Adele Migliozzi

Il mese scorso ha fatto giustamente molto discutere la notizia del comitato “Un menù da cambiare”, sorto su iniziativa di numerose mamme fiorentine scontente del menù scolastico dei propri figli, nel quale primeggerebbero svariati cibi poco graditi ai bambini; inviperite, dinanzi alle scuole materne ed elementari di Firenze, hanno raccolto centinaia di firme, al fine di protestare e chiedere una modifica dei quattro listini settimanali dei piatti serviti nelle mense scolastiche, dando anche luogo a siparietti canzonatori tutt’altro che lusinghieri per genitori maturi e consapevoli. Per l’occasione è stata presa di mira con svariate frecciatine anche l’assessore alla Pubblica Istruzione e vicesindaco Cristina Giachi, “colpevole” di aver sempre difeso il nuovo menù scolastico; inoltre, a dare man forte alla petizione è giunto anche il coordinamento fiorentino di Forza Italia, insieme al vicepresidente del consiglio regionale Marco Stella, il che la dice lunga sulla strumentalizzazione politica di un fatto che è,...
Thirteen reasons why, quando l'adolescenza fa male

Thirteen reasons why, quando l’adolescenza fa male

di Ciro Gianluigi Barbato

Thirteen reasons why (il titolo italiano è Tredici) è divenuto, a pochi giorni dalla messa in onda su Netflix, un caso emblematico e discusso. Ideata da Brian Yorkey e basta sul romanzo di Jay Asher 13 questa serie televisiva risulta essere un teen drama con sfumature thriller, con lo scopo di mostrare il lato oscuro dell’adolescenza. Tutto inizia con il suicidio di Hannah Baker (Katherine Langford), una studentessa vittima di pregiudizi la quale, prima di porre fine alla propria vita, decide di registrare su sette cassette i tredici motivi che l’hanno spinta a prendere una decisione così estrema. Un giorno Clay (Dylan Minnette), amico di Hannah, ritrova le cassette dentro una scatola posta davanti alla porta di casa sua. Il ragazzo inizia ad ascoltarle e andando sempre più avanti scopre una storia inquietante e cupa, dove sono coinvolti dei ragazzi che più o meno conosce e che, indirettamente o meno, hanno contribuito al suicidio di Hannah. L’adolescenza, nuda e...
'O Maggio a Totò - Maggio dei Monumenti 2017, dal 28 aprile al 4 giugno

‘O Maggio a Totò – Maggio dei Monumenti 2017, dal 28 aprile al 4 giugno

di Antonella Sica

Giovedì 27 aprile si è tenuta, presso la Sala Giunta di Palazzo San Giacomo, la conferenza stampa di presentazione di “ ‘O Maggio a Totò – Maggio dei Monumenti 2017”, in programma dal 28 aprile al 4 giugno. La storica rassegna del Comune di Napoli, dedicata al patrimonio artistico e culturale della città, quest’anno celebra, come si evince dal titolo, il principe della risata Totò, in occasione del cinquantenario della scomparsa. A presentare la manifestazione, alla presenza del Sindaco di Napoli Luigi de Magistris, l’Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli Nino Daniele che, dopo aver illustrato alcuni appuntamenti del ricco calendario, ha dichiarato di non aver mai visto quello che sta accadendo per Totò. Daniele ha parlato della compresenza di due anime differenti che rende emblematica la figura del grande attore napoletano: un nobile, un principe, affiancato da un guitto, un personaggio comico e tragico allo...
Chiara Ragnini, recensione de “La Differenza”

Chiara Ragnini, recensione de “La Differenza”

di Alessandra Nazzaro

Una campagna di crownfunding per finanziare un nuovo progetto musicale, la fusione tra pop ed elettronica, testi ben scritti, ascoltabili, accompagnati da uno stile che resta impresso nella testa. Tutto questo dà vita a “La Differenza” il nuovo album di Chiara Ragnini in uscita il 28 aprile 2017. A preannunciare l’album, il singolo “Un Colpo di Pistola”: un singolo forte, tagliente, con un sapore elettronico che percorre interamente la canzone; un loop elettro che si sposa perfettamente con la voce energica dell’artista. Sono dieci le tracce contenute all’interno dell’album, album di svolta, molto lontano dalle sonorità del precedente lavoro “Il giardino di rose”. Ad un primo ascolto è possibile fin da subito notare l’esigenza e anche la volontà di raccontare le varie sfaccettature dell’amore, una tematica mai dèmodè, sicuramente già affrontata dai più; la scoperta piacevole si verifica però dopo un ulteriore ascolto ed un’attenta analisi dei testi: spicca la cura...
OFB a Montesarchio con il concerto “D’una lucida follia”

L’OFB a Montesarchio con il concerto “D’una lucida follia”

di Sabrina Goglia

L’Orchestra Filarmonica di Benevento (OFB) colleziona un altro successo per la stagione concertistica 2017. L’OFB si è resa protagonista lunedì 24 aprile, alle ore 21.00, presso l’Auditorium “Eduardo De Filippo” di Montesarchio, dell’ esibizione intitolata “D’una lucida follia”, sotto la direzione del Maestro Bruno Aprea, famoso musicista di origine napoletana.La serata ha visto in programma la Sinfonia n.3, D. 200 in Re maggiore di F. Schubert e la Sinfonia n.2, op. 36 in Re maggiore di L. van Beethoven. La Sinfonia n. 3 in re maggiore D 200 fu composta da Franz Schubert  tra il 24 maggio e il 19 luglio 1815, pochi mesi dopo il suo diciottesimo compleanno. La prima esecuzione avvenne il 19 febbraio 1881 a Londra, anche se è probabile che essa fu eseguita privatamente nel corso delle Schubertiadi, incontri di amici musicisti intorno al compositore, e fu pubblicata nell’anno 1884. La lunghezza di questa sinfonia è di circa 21-23 minuti...

Sviluppo, cento anni di storia dell’Unione Industriali di Napoli

di Redazione Eroica Fenice

Presso la Città della Scienza il 27 aprile si è tenuto il convegno “Le vie dello sviluppo” organizzato dall’Unione Industriali di Napoli. “Le vie dello sviluppo” è stato un momento di riflessione durante il quale si sono approfondite due tematiche individuate come rilevanti per le prospettive future, partendo dalla città partenopea per arrivare fino all’intero Paese. Si è discusso, infatti, sui temi legati alla riqualificazione ed alla rigenerazione urbana, approfondendo le tematiche che riguardano il ruolo dei soggetti che necessariamente devono porre come primo quesito la possibilità di investire sul territorio. Con Franco Guido, Direttore Generale del Banco di Napoli, l’asse della discussione è stato spostato verso le difficoltà e le prospettive delle reti infrastrutturali meridionali, spiegando com’è importante tener presenti gli investimenti verso il porto marittimo e nodi intermodali. È importante individuare il sistema portante, dal ferro alla gomma, includendo vie dell’acqua e ciclovie, per rispondere anche alle richieste del futuro sostenibile....
Le verità, l'opera prima di Giuseppe Alessio Nuzzo al cinema

Le verità, l’opera prima di Giuseppe Alessio Nuzzo al cinema

di Alessandra Nazzaro

L’opera prima di Giuseppe Alessio Nuzzo, dal titolo Le Verità, si presenta come un ambizioso progetto cinematografico che si pone l’obiettivo di portare all’interno del cinema italiano un genere quasi del tutto sconosciuto: il thriller psicologico. L’intento viene reso analizzando a fondo la psiche del protagonista Gabriele, messa a dura prova dalle frequenti visioni che lo perseguitano in ogni momento della sua vita. Sono proprio queste misteriose visioni che incrinano i rapporti con i suoi affetti più cari, ma allo stesso tempo smascherano gli inganni e le bugie che lo circondano. Il film è costituito di due parti, due realtà o meglio “due verità” differenti, entrambe costruite in maniera elaborata dal punto di vista cinematografico; nella prima parte è presente lo storico scenario thriller: ambientazioni notturne, pioggia scrosciante, lunghi sospiri e quel tocco di suspense che porta lo spettatore a chiedersi quale sarà l’epilogo della vicenda. Ad impreziosire il tutto, l’uso...
"Morte di Danton", lo spettacolo di Martone che porta in scena la Rivoluzione francese

“Morte di Danton”, lo spettacolo di Martone che porta in scena la Rivoluzione francese

di Giulia Verruti

Allons enfants de la Patrie Le jour de gloire est arrivé! Contre nous de la tyrannie, L’étendard sanglant est levé. Lo spirito della Rivoluzione francese rivive in Morte di Danton, lo spettacolo del regista Mario Martone in scena al Teatro Politeama dal 26 aprile al 7 maggio. Il testo originale risale al 1835 ed è stato scritto da Georg Büchner, all’epoca appena ventunenne, il quale descrisse con grande finezza psicologica l’atmosfera degli ultimi giorni del Terrore e la caduta di Danton nel 1794. Tra i ventinove attori in scena spiccano Giuseppe Battiston nel ruolo di Danton e Paolo Pierobon nei panni di Robespierre, che interpretano magistralmente i due protagonisti della Rivoluzione: il primo, tollerante e liberale, stempera i caratteri più accesi ed estremi dell’azione rivoluzionaria, mentre il secondo, stoico ed irreprensibile, sostiene la linea giacobina, più intransigente e fanatica.
Louis CK 2017: la recensione del nuovo spettacolo su Netflix

Louis CK 2017: la recensione del nuovo spettacolo su Netflix

di Emanuele Aversano

Louis CK 2017 è il nuovo spettacolo di Louis CK che Netflix ha prodotto e trasmesso a partire dal 4 aprile di quest’anno. Una delle migliori iniziative che Netflix abbia mai intrapreso è proprio quella di offrire nuovi spazi alla stand-up comedy, producendo e trasmettendo spettacoli di comici del calibro di Dave Chappelle, Craig Ferguson, Jim Jefferies e, appunto, anche Louis CK, uno dei comici attualmente più apprezzati a livello mondiale. Lo stile comico in Louis CK 2017 Uno degli slogan adottati per promuovere Louis CK 2017 è stato “New year, new jokes, classic Louie” ed effettivamente la prima cosa che si nota è che Louis ha mantenuto intatto il suo classico stile di costruzione dei monologhi. Louis CK ha infatti un’abilità straordinaria nel riuscire a creare un pezzo comico partendo da uno spunto anche piccolissimo e apparentemente superfluo:  basta un semplice evento della vita quotidiana e Luois riesce a costruirci attorno...

Riforma pensioni: il riscatto degli anni universitari sarà gratuito

di Giorgia D'alessandro

Riscattare gli anni universitari per il calcolo pensionistico è già possibile, ma ha un caro prezzo. Una proposta di riforma pensioni, avanzata dal sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta in occasione del forum dei commercialisti sulla previdenza, si propone di rendere gratuito il riscatto degli anni passati tra i banchi universitari ai fini del calcolo pensionistico. Tuttavia, la proposta di riscatto gratuito è stata avanzata per ora soltanto per i Millenials, i giovani nati tra gli anni ’80 del secolo scorso e il duemila. I Sindacati – UIL e CGIL in prima linea – sembrano approvare l’idea e puntano a discuterne col Governo già il prossimo 4 maggio al Ministero del Lavoro. Una riforma pensioni a vantaggio degli studenti universitari, incentivo al conseguimento della laurea Le statistiche parlano chiaro: l’Italia è l’ultimo paese europeo per il numero di laureati: solo un italiano su quattro arriva ad ottenere l’agognata corona d’alloro; non solo: il Paese presenta...

L’arte di morire di Anna Grue: quando la vita e la morte diventano un reality

di Marianna De Falco

L’arte di morire dell’autrice danese Anna Grue è il terzo volume della saga del detective Calvo, pubblicato in Italia dalla Marsilio Editore. Come nei due episodi precedenti, Nessuno conosce il mio nome e Il bacio del traditore, ritroviamo come protagonisti il detective Flemming Torp e l’amico-nemico Dan Sommerdhale, impegnati in un nuovo, intrigante caso, che terrà il lettore letteralmente incollato alle pagine. Con questo nuovo volume la Grue crea un prodotto innovativo sia rispetto al genere letterario cui afferisce, sia rispetto alla sua produzione precedente. Ciò che caratterizza L’arte di morire è, infatti, non solo l’estrema originalità della trama ma soprattutto l’attenta costruzione di personaggi e di scene “secondarie” di grande impatto emotivo nel corso della narrazione principale. Tutti i personaggi, infatti, da quelli centrali come Dan e Flemming, a quelli apparentemente seondari sono analizzati nei loro comportamenti e nella loro psicologia. Di tutti loro, Anna Grue porta a galla sentimenti, emozioni, pensieri nascosti. Di...
10 motivi per cui scegliere il curry: tipologie e proprietà

10 motivi per cui scegliere il curry: tipologie e proprietà

di Federica Grimaldi

Il curry è una miscela indiana di spezie elaborata in differenti formule con la combinazione di una decina di ingredienti. Si tratta di spezie tostate in padella e pestate in un mortaio: cumino e curcuma sono i principali ingredienti e sono i responsabili della colorazione di sfumature intorno al giallo ocra e giallo senape. Nella versione classica ci sono anche cannella, chiodi di garofano, coriandolo, fieno greco, noce moscata, pepe nero, peperoncino e zenzero. Breve storia del curry I primi mercanti della Compagnia delle Indie nel 1700 di ritorno dai loro viaggi portarono in Inghilterra l’abitudine indiana degli alimenti piccanti e speziati ma gli Inglesi non sapevano preparare la miscela. Cominciò così a crearsi un mercato di spezie già confezionate e pronte all’uso. Già il secolo successivo il curry entrava a far parte dei repertori gastronomici delle cucine internazionali. In India questa miscela di spezie è nota con il nome di...
Baby Boss, l'ultimo nato della famiglia DreamWorks

Baby Boss, l’ultimo nato della famiglia DreamWorks

di Francesca Melis

Baby Boss è l’ultimo lungometraggio d’animazione prodotto dallo studio cinematografico americano DreamWorks Animation e diretto dal regista Thomas McGrath. A introdurre la storia è il protagonista ormai diventato adulto, Tim, il quale ripercorre a ritroso uno degli avvenimenti tra i più rilevanti e traumatici della propria infanzia: l’arrivo in casa del fratellino. Il nuovo arrivato è Baby Boss, un bebè che fa il suo ingresso nella famiglia Templeton con tanto di giacca e cravatta, orologio d’oro al polso e una valigetta ventiquattrore. Mentre i suoi genitori non trovano affatto strana la cosa, Tim inizia a tenere d’occhio il bambino, fino a essere coinvolto in un’operazione segreta che si spingerà ben oltre quanto la sua già fervida immaginazione avrebbe mai potuto elaborare. Baby Boss e la messa in cartone delle paure dei figli, non più, unici Malgrado si tratti di un film che ha per protagonisti dei bambini e sia rivolto ai bambini, Baby Boss non è...
Famiglia all'improvviso, l'ultima interpretazione dell'attore Omar Sy

Famiglia all’improvviso, l’ultima interpretazione dell’attore Omar Sy

di Francesca Melis

Famiglia all’improvviso (Istruzioni non incluse) è una commedia drammatica diretta da Hugo Gélin in programmazione nelle nostre sale dal 20 aprile. Il film è il remake della pellicola messicana No ce aceptan devoluciones del 2013 scritta, interpretata e diretta da Eugenio Derbez. Samuel (Omar Sy) è un inguaribile Peter Pan che vive la propria vita come se fosse un’eterna vacanza tra una festa e l’altra, con relazioni di una notte e l’assenza totale di reali pensieri e problemi. Una mattina, dopo l’ennesima notte di bagordi, una sua avventura passata, Kristin (Clémence Poésy), si presenta da lui con una creatura di tre mesi dicendogli che è sua figlia, affidandola alle sue cure perché lei non è in grado di crescerla. Samuel, nel tentativo di restituirle la piccola, la insegue fino a Londra dove vive la giovane ma non riesce a rintracciarla. Licenziato dal lavoro di skipper che aveva in Francia e senza soldi, il protagonista trova aiuto e...
Spaghetti Donuts: dall'Italia l'idea, in America la nascita

Spaghetti Donuts: dall’Italia l’idea, in America la nascita

di Mara Auricchio

Dai laboratori dell’azienda Pop Pasta, arrivano gli Spaghetti Donuts, ovvero ciambelle di spaghetti. L’idea nasce dalla più tradizionale cucina italiana (o meglio napoletana) con la famosa frittata di pasta che incontra il pragmatismo, anche culinario, del suolo americano. Così a New York, precisamente a Brooklyn, la frittata di pasta diventa street food nella forma di ciambelle. I proprietari dell’insegna sono Luigi Fiorentino e Emy Gargiulo, due coniugi di origine italiana, che hanno presentato allo Smorgasburg – uno tra i principali mercati newyorkesi dedicati alla cucina di strada – questa rivisitazione pop e moderna della classica pietanza napoletana. Gli Spaghetti Donuts hanno presto attirato positivamente l’attenzione dei media e dei social, soprattutto per la versatilità, la semplicità della preparazione e perché, come cita lo slogan, è «Il cibo perfetto da portare ad un picnic o in spiaggia e non sporca come la pizza» senza dover rinunciare al sapore. Infatti ce n’è per tutti i palati: il gusto...