Seguici e condividi:

Eroica Fenice

La Tag: Newton Compton Editori contiene 3 articoli

Libri

Il mistero della casa delle civette – Recensione

Max e Francesco Morini sono gli autori de “Il mistero della casa delle civette “, nuovo giallo pubblicato il 6 agosto per la Newton Compton editori. Il mistero della casa delle civette – Sinossi Come gli altri romanzi della serie, Il mistero della casa delle civette è ambientato a Roma. Siamo a Novembre, il clima uggioso si accorda perfettamente allo stato di malinconia in cui troviamo immerso il protagonista Ettore Misericordia. Per fortuna, un nuovo caso di omicidio lo spinge ad uscire dal torpore in cui è piombato: una anziana cartomante viene trovata morta nel suo appartamento nei pressi di Piazza Vittorio, pugnalata con un compasso. Per quanto questo particolare sembri apparentemente di poca importanza, Misericordia si rende subito conto del legame tra l’arma delitto e la simbologia massonica. Parte dunque l’indagine, che si rivelerà lunga e ingarbugliata. Nel corso delle ricerche, Misericordia si troverà a contatto con diverse figure: Greta Falconieri, l’anziana vicina di casa; il signor Chatelet, eccentrico proprietario di un negozio di abbigliamento e amico di lunga data della vittima; il mago Paradisi, un tempo famosissimo ed ora dimenticato da tutti. Sembrerebbe un delitto di facile risoluzione, molti indizi portano a galla storie di uomini famosi, sedute medianiche e richiami al periodo della seconda guerra mondiale coinvolgendo personaggi del calibro di Mussolini e il sensitivo Rol, ma del colpevole nemmeno l’ombra. Le indagini porteranno Misericordia e Fango a scavare sempre più a fondo, alla ricerca di luoghi magici e simbologie nascoste, fino ad arrivare alla soluzione finale. Il romanzo si configura come l’ultimo episodio, temporalmente parlando, della saga di cui sono protagonisti il ​​libraio-investigatore Ettore Misericordia e il suo fidato amico Fango. Autodidatta coltissimo e profondo conoscitore dei segreti di Roma, Misericordia ama sfruttare le sue conoscenze per risolvere intricati casi polizieschi. Il risultato è un romanzo brillante e scorrevole, in cui i colpi di scena si susseguono a ritmo serrato. A rendere godibile la lettura de “Il mistero della casa delle civette”, anche una scrittura briosa e scorrevole, caratterizzante di tutti i personaggi. Ogni figura che si incontra nella lettura è abilmente accessibile attraverso piccoli vezzi e manie, che li rendono facilmente riconoscibili e memorabili; ciò non vuol dire, certamente, che si tratti di personaggi stereotipati o “macchiettistici”, anzi la loro caratterizzazione li rende, da un lato, simpatici al lettore, dall’altro permettono di trattare con delicatezza temi difficili come la vecchiaia, la solitudine, la diversità. Altro elemento di spicco è la scelta di inserire anche personaggi realmente esistiti, dei quali si raccontano soprattutto stravaganze e particolari aneddoti, anch’essi ampiamente documentati, che si dimostrano funzionali all’impianto misterico ed esoterico della trama. Il mistero della casa delle civette infatti è incentrato su un omicidio a sfondo massonico, così che Misericordia e Fango si trovano ad analizzare la dimensione mistica e alchemica che aleggia nei principali luoghi romani. Un romanzo che vale la pena leggere, se non altro, per scoprire aspetti della Città Eterna che non sono noti a tutti. Gli autori Francesco e Max Morini, fratelli, autori teatrali e televisivi, […]

... continua la lettura
Libri

Il giardino dell’amore inaspettato: il nuovo romance di Iona Grey per Newton Compton Editori

Recensione del romanzo di Iona Grey Il giardino dell’amore inaspettato Pubblicato durante l’estate da Newton Compton Editori, Il giardino dell’amore inaspettato è un romanzo emozionante e delicato di Iona Grey, il secondo pubblicato in Italia dopo il successo di Lettere a un amore perduto, edito Giunti. Anche questo romanzo è ambientato in Inghilterra, ma negli anni tra la prima e la seconda Guerra Mondiale.  Protagonisti delle vicende, una donna, un uomo ed una bambina, che alternativamente si scambiano voce e punto di vista, nel corso del romanzo, disseminando e raccogliendo misteriosi indizi di una particolarissima caccia al tesoro che ricongiunge passato e presente: la caccia al tesoro organizzata da Selina, la madre di Alice, per intrattenere in via epistolare la figlia Alice, che attende presso la tetra dimora dei nonni, che la ospitano malvolentieri, il suo ritorno da un lungo viaggio in Birmania in compagnia di suo marito. La narrazione, nel romanzo di Iona Grey, si svolge su due binari paralleli che, contrariamente ad ogni legge matematica, arriveranno a congiungersi: la giovinezza di Selina Lennox, raccontata a partire 1925, e la caccia al tesoro organizzata per Alice, una bambina dolcissima ed acuta che comunica le sue emozioni attraverso la pittura, nel 1936. Selina racconta, in una serie di lettere che serviranno a fare sentire alla figlia la sua presenza, anche se è lontana, e rivelarle il segreto della sua nascita attraverso una serie di indizi nascosti nella dimora di Blackwood, dove la bambina l’attende, la sregolata giovinezza di una donna dell’alta società, una donna splendida e piena di vita ma con un terribile dolore che cerca di offuscare con i suoi eccessi, una giovinezza vissuta tra feste, alcol, follie in compagnia di una comitiva di giovani annoiati ed eccentrici e discutibili avventure che spesso l’hanno condotta sulle pagine scandalistiche dei giornali londinesi, tali da far impallidire gli austeri genitori, preoccupati che, con una simile condotta, la loro secondogenita potesse non contrarre un buon matrimonio; l’incontro fortuito con Lawrence, un talentuoso artista squattrinato, inaccettabile negli ambienti che Selina è solita frequentare, con il quale la donna scopre, ciononostante, di condividere molto più di quanto può con gli uomini compassati, ricchi e viziati del suo ambiente, di essergli nel profondo immensamente più vicina che a loro, nonostante l’imperdonabile -agli occhi di una società classista- differenza di ceto; ed il matrimonio, già nell’aria da tempo, nonostante l’atteggiamento ribelle di Selina, con Rupert Carew, un gentiluomo serio e posato, vicino alla sua famiglia fin dai tempi della morte in guerra dell’amato fratello di Selina, Howard. La caccia al tesoro organizzata per la piccola Alice dissemina il romanzo di indizi utili al lettore per comprendere i segreti del passato e le conseguenze che questi hanno avuto sul presente, segreti rimasti, fino ad allora, inconfessati ed inconfessabili finanche alla propria figlia, per le complesse ricadute che questi hanno avuto sul presente, le scelte difficili e sofferte che la giovane donna ha dovuto prendere per tutelare sé stessa e sua figlia e che verranno improvvisamente messe tutte in […]

... continua la lettura
Libri

Il matrimonio delle bugie, un thriller di Kimberly Belle

Edito da Newton Compton Editori, Il matrimonio delle bugie è un romanzo intriso di intrighi e misteri scritto dall’autrice Kimberly Belle. Iris e Will Griffith sono sposati da sette anni e, nonostante molti dicano che quello sia l’anno al quale molte coppie non sopravvivono a causa della “crisi” che si abbatte inesorabile su di loro, il loro matrimonio va a gonfie vele tanto da far desiderare ai due di provare ad avere un bambino. D’altronde, questo, sembra essere il momento propizio: vivono in una splendida casa ad Atlanta, entrambi hanno un lavoro che li soddisfa – lei è psicologa presso un esclusivo liceo della città, lui è un brillante programmatore di software – e, cosa ancora più importante, sono l’uno “la persona preferita sulla faccia della Terra” dell’altro. È su queste certezze che poggia la felicità di Iris; felicità, tuttavia, forse troppo perfetta perché il suo Will – partito alla volta di Orlando per un viaggio di lavoro – rimane coinvolto in un’incidente aereo su un volo per Seattle nel quale perdono la vita tutti i passeggeri. Nel giro di poco tempo, il mondo dorato di Iris va in mille pezzi e, nel frattempo, una serie di inspiegabili coincidenze la porta a convincersi che il suo Will non sia morto. Sarà aggrappandosi con tutte le sue forze a questa speranza che la donna inizierà a indagare sul conto del marito, venendo a conoscenza di una verità che metterà in discussione quel matrimonio da favola costruito su una montagna di bugie. Il matrimonio delle bugie: la menzogna ha il suo prezzo  Kimberly Belle parte, sin dalle prime pagine del suo romanzo, ingranando la quinta, decidendo di sconvolgere subito la vita della protagonista con una tragedia alla quale non può rassegnarsi perché priva di motivazioni logiche. L’incessante dubitare di Iris, alimentato dalla speranza che il suo Will sia vivo, evidenzia quanto lei realmente lo ami di un amore che, nonostante le scoperte che farà in seguito, va oltre le bugie e le intricate macchinazioni dell’uomo che ha sposato. Di quest’ultimo, si rende ben presto conto di non sapere nulla se non quello che lui stesso le ha detto; mistero e tensione si uniscono creando un effetto di forte impatto emotivo sul lettore, tenuto costantemente sulle spine dalle rivelazioni che si susseguono man mano che la situazione si sviluppa. Il matrimonio delle bugie è uno di quei libri da leggere senza interruzioni lasciandosi trasportare dagli eventi che, in un continuo crescendo di emozioni, aumentano la voglia di conoscere anche il più piccolo aneddoto sui personaggi principali che l’autrice ha così ben delineato in questo thriller tutto da scoprire.   [Fonte immagine: sito Newton Compton Editori]

... continua la lettura