Romanzi di formazione per ragazzi: 10 libri consigliati

Romanzi di formazione per ragazzi: 10 libri consigliati

I romanzi di formazione per ragazzi sono quelle opere di narrativa basate sull’evoluzione del protagonista dall’età infantile a quella adulta. Si tratta di racconti, definiti anche Bildungsroman, in cui si devono affrontare diverse esperienze e sfide, prove e viaggi, errori e scoperte, per conoscere meglio sé stessi, gli altri individui e la società. Le principali caratteristiche dei romanzi di formazione sono, in estrema sintesi: la narrazione di una maturazione individuale; l’attenzione ai sentimenti e ai pensieri del protagonista; la descrizione di uno specifico ambiente sociale. Tra gli innumerevoli titoli, abbiamo selezionato 10 romanzi di formazione per ragazzi dei quali suggeriamo la lettura

1) David Copperfield, Charles Dickens

Povero, diseredato, costretto ad arrangiarsi per sopravvivere: l’infanzia di David Copperfield di Charles Dickens, commuove con le vicende toccanti e con la narrazione unica ed inimitabile dell’autore, rappresenta un classico tra i romanzi di formazione per ragazzi. Ancora giovanissimo, David, nato benestante, si ritrova per strada, a vivere un’esistenza di stenti. Conosce la durezza di uomini senza cuore, di affaristi senza scrupoli e senza rispetto alcuno per il mondo dell’infanzia ma affronta il suo laborioso cammino verso la crescita con caparbia tenacia, fino alla risoluzione positiva della storia.

2) Martin Eden,  Jack London

Narra la vita Martin Eden e la sua voglia di acculturarsi per eliminare il gap intellettuale esistente tra lui, marinaio povero che non aveva avuto modo di studiare, e la sua Ruth, ragazza colta appartenente ad un mondo borghese, che aveva intenzione di sposare quando guadagnata una certa posizione sociale. Il protagonista impiegherà un paio d’anni sia per completare gli studi che per diventare uno scrittore piuttosto noto ma, una volta acquisiti questi obiettivi Martin si rende conto di non essere riuscito a trovare la sua adatta collocazione nel mondo.                   

3) Un giorno questo dolore ti sarà utile, Peter Cameron

Il racconto è incentrato sul percorso esistenziale del diciottenne James che avverte di essere un disadattato. Il protagonista non partecipa ai progetti che i suoi hanno pianificato per lui al fine di farlo divenire una persona di successo. Quello che James desidera ardentemente è vivere l’amore che ha per la letteratura e il sogno di vivere in totale solitudine, intagliando piccoli oggetti di legno. Desideri questi, che non può materializzare in un contesto familiare che lo vuole diverso da quello che è.

4) Il giovane Holden, J. D. Salinger

È considerato un grande classico della letteratura del secolo scorso e la storia si consuma negli Stati Uniti durante gli anni Cinquanta e narra della vita di un ragazzo espulso dal college, Holden Caulfield, che non sa come raccontarlo ai suoi genitori. Per questa ragione e per smaltire la paura e la rabbia, sceglie di trascorrere qualche giorno lontano da casa e di sistemarsi in uno squallido alberghetto di New York dove vivrà esperienze di ogni tipo, cercando la maniera di poterle affrontare alla meglio.

5) La montagna incantata, Thomas Mann

Romanzo ambientato nei primi anni del Novecento, Hans Castorp, giovane ingegnere amburghese appena laureato e in procinto di essere assunto in un’azienda navale, si reca in visita al cugino Joachim, ospitato in un sanatorio svizzero per curare la tubercolosi da cui è affetto. La clinica, situata in un contesto montano rarefatto, non solo per la qualità dell’aria ma anche per il lusso esclusivo, si configura come una sorta di mondo parallelo a quello dei sani. Il giovane Castorp viene ben presto catturato dalle atmosfere sospese della clinica, che diventa una sorta di incubatore del suo processo di accrescimento personale, in termini di consapevolezza e riflessione sul senso della vita. 

6) Kafka sulla spiaggia, Murakami Haruki                                                                                                                                  

Un ragazzo di quindici anni, maturo e determinato come un adulto, e un vecchio con l’ingenuità e il candore di un bambino, si allontanano dallo stesso quartiere di Tokyo diretti allo stesso luogo, Takamatsu, nel Sud del Giappone. Il ragazzo, che ha scelto come pseudonimo Kafka, è in fuga dal padre, uno scultore geniale e satanico, e dalla sua profezia, che riecheggia quella di Edipo. Il vecchio, Nakata, fugge invece dalla scena di un delitto sconvolgente nel quale è stato coinvolto contro la sua volontà. Abbandonata la sua vita tranquilla e fantastica, fatta di piccole abitudini quotidiane e rallegrata da animate conversazioni con i gatti, dei quali parla e capisce la lingua, parte per il Sud. Nel corso del viaggio, Nakata scopre di essere chiamato a svolgere un compito, anche a prezzo della propria vita.

7) Ritratto di un giovane artista, James Joyce

l romanzo narra le vicende e gli anni formativi della vita di un bambino chiamato Stephen Dedalus, ovvero l’alter-ego di Joyce, il racconto è semiautobiografico. L’ autore  descrive gli anni formativi della vita di Dedalus e  il risveglio intellettuale, filosofico e religioso di un giovane che comincia a interrogarsi e a ribellarsi contro le convenzioni irlandesi e cattoliche con cui è cresciuto. Alla fine progetterà di partire alla volta di Parigi per fare l’artista.

8) Jane Eyre, Charlotte Bronte

La storia è incentrata sulle vita  di Jane Eyre, una bambina orfana che viene cresciuta da alcuni zii. Qui però viene derisa dai suoi cugini e maltrattata dalla zia. L’unico ad amarla è lo zio, che muore prematuramente. La zia pertanto la affida ad una sorta di collegio, dove vengono ospitate tutte bambine senza genitori. È tenuta a dare una mano e a fare tanti sacrifici, crescendo in fretta, affrontando ogni giorno un’ ambiente difficile e soprattutto la morte della migliore amica, avvenuta per tubercolosi a causa delle pessime condizioni igieniche della struttura. Qui però continua i suoi studi e riesce anche a diventare insegnante.

9) L’ ombra del vento, Carlos Ruiz Zafon

Tra i romanzi di formazione per ragazzi suggeriti finora, il libro di Zafon si differenzia dagli altri per l’atmosfera dark  fantasy, il giovanissimo protagonista del racconto, Daniel Semper orfano di madre,  viene condotto dal padre, proprietario di un negozio di libri usati, al Cimitero dei Libri Dimenticati, luogo magico nel cuore pulsante del Barrio Gotico che esercita, sin dalle prime pagine, un fascino profondo sulla mente del lettore e sullo stesso Daniel. Il cimitero dei libri ospita tutti quei volumi dimenticati dalle persone, chiunque si appropri di uno dei libri custoditi deve impegnarsi a farlo rivivere e deve prendersene cura come fosse un tesoro prezioso. Daniel sceglie, tra tutti, un romanzo intitolato, L’ombra del vento, che lo cattura istantaneamente segnando l’inizio di un’avventura che durerà dieci anni e che cambierà radicalmente il corso della sua vita scaraventandolo, complice la viva curiosità tipica di chi è giovane, in un vortice di intrighi emisteri da svelare.

10 ) L’ età della ragione, Jean Paul Sartre

Il romanzo di Sartre narra di un gruppo di trentenni che devono prendere atto del crollo delle loro illusioni di libertà e, nel contempo, scoprire che è grazie a questo crollo sono veramente liberi.
Il professore di filosofia Mathieu – alter ego dell’autore – protagonista della storia si trova alle prese con la non voluta gravidanza della sua amante. La trama implica un nucleo di personaggi che si confrontano in una vacuità di significato che né la militanza politica e neppure i sogni di gioventù possono redimere. Solo Mathieu conquista la consapevolezza all’età della ragione.

Fonte immagine: Pixabay

A proposito di MariaGrazia costagliola

Vedi tutti gli articoli di MariaGrazia costagliola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.